L’addio dei Ciapa la Cioca e l’hardcore dei To Je Zivot per il finesettimana cremasco del Paniere

L’addio dei Ciapa la Cioca e l’hardcore dei To Je Zivot per il finesettimana cremasco del Paniere

In attesa del fine settimana che vedrà la partenza dei grandi concerti autunnali con i Vallanzaska al Paniere questo in entrata è un weekend dedicato a due band cremasche che più diverse non si può. Partiamo da sabato sera 1 ottobre. Si perché una band storica cremasca festeggia i 10 anni di storia… sciogliendosi. Parlimo dei Ciapa la Cioca, più che una band un progetto multiculturale e una comune. Nel corso di un decennio sono stati tantissimi i musicisti cremaschi ad alternarsi tra le fila del gruppo, guidato sempre con piglio deciso ed irriverente da Paolo Losco (che ci auguriamo non sia defezionario del mondo rock cremascho, sarebbe un peccato). Quindi per il De profundis della band, come lo chiamano loro, sabato sera.

Venerdì invece spazio all’hardcore cremasco con i To Je Zivot, band hardcore formatasi a Crema nel 1996 con Zdenek Nevelik alla voce, Bruno Patrini alla chitarra, Ruben Gardella al basso e Sandro Mazza alla batteria. La loro musica rispecchia la passione per l’hardcore degli anni ottanta che i quattro musicisti metabolizzano dando origine ad un energico impatto sonoro. Dopo l’uscita di Zdenek Nevelik dal gruppo, il microfono della band è stato affidato ad Ale, già bassista e vocalist dei T.N.I. Il loro nome è un saluto in lingua slava.

em

(Visited 120 times, 20 visits today)