Si muove, mai banale smuove e fa rumore: uno scricchiolio positivo denso che profuma d’entusiasmo e passione la campagna elettorale, ormai nel vivo con programma e lista (svelati e … interessanti entrambi i capitoli) pronti la campagna elettorale di Mimma Aiello, donna appassionata dalle idee chiare, ferme e, sì in un certo senso rivoluzionarie che guardano (finalmente) fuori Crema, dalla Spagna a Brescia. Con l’impegnata Lady Mimma, volentieri abbiamo scambiato due parole.

Come vanno i lavori elettorali?

Bene e procedono spediti. Il programma che sottoporremo ai cittadini è la sintesi di quanto i vari gruppi di lavoro hanno portato avanti nelle scorse settimane con dedizione ed entusiasmo.

Vuoi darci qualche spunto?

Allora massima attenzione alla microeconomia sostenibile, sociale e costruttiva con spunti che arriveranno direttamente dalla penisola iberica laddove l’economia, ultimamente, anche grazie allo Spuntik, vale a dire la valuta sociale per pagare servizi e prodotti con monete alternative all’euro, guarda avanti senza lasciare indietro nessuno. Punteremo poi al potenziamento di museo e biblioteca proponendo aperture alla domenica e in alcuni giorni festivi così come vorremmo utilizzare immobili comunali, oggi inutilizzati per dare voce e spazio ai giovani. Per quanto riguarda sicurezza e legalità l’intenzione è quella di istituire volontari ad hoc per presidiare luoghi particolari tipo i giardini di Porta Serio e il Campo di Marte su modello di quanto avviene già da tempo a Brescia. Attraverso incontri mirati e qualificati su tematiche delicate quali droga e bullismo andremo a proporre dibattiti interattivi coi giovani e giovanissimi.

Insomma siete aperti all’interazione totale con la città pare di capire…

Sì e il dialogo coi cittadini, nostra colonna portante di tutta la campagna elettorale, sarà garantito, costante, incentivato, apertissimo e richiesto sempre e comunque. Potenzieremo tra l’altro lo sportello col pubblico dando spazio a suggerimenti, proposte, richieste e segnalazioni inerenti la sicurezza popolare e cittadina.

Senti entusiasmo e trasversalità intorno alla tua discesa in campo?

Ho accolto con gioia la decisione del popolo socialista di mettersi in lista con noi, così come tutti i giorni ricevo consensi e complimenti da quanti, pur arrivando da esperienze politiche diverse, con curiosità, ottimismo e interesse guardano alla nostra proposta. E lanceremo tematiche attente, sensibili pure verso il testamento biologico.

La parola ballottaggio cosa ti suggerisce?

Intanto spero ai arrivarci io, poi come abbiamo già avuto modo di spiegare chiarisco e ribadisco che non faremo apparentamenti con nessuno, ergo chi è con noi è con noi e il nostro programma. Io ci credo e fiduciosa sono in prima linea coi miei compagni, amici e colleghi d’avventura. Credeteci anche voi delusi da una certa politica ahimè e ahinoi sempre più lontana dalla gente, dalle sue esigenze reali e quotidiane.

Stefano Mauri

(Visited 193 times, 11 visits today)
Share