Le petite noir, Noblesse oblige

Le petite noir, Noblesse oblige

Giovanotto, si rende conto in che razza di guaio si trova? Lei è sospettato si essere l’autore di almeno una dozzina di efferati delitti. E badi bene che non è nostra abitudine tenere conto dei nomignoli che le hanno affibbiato, tipo nipotino del mostro di Duesseldorf oppure figlio illegittimo di Jack lo squartatore. Si rende conto che rischia la ghigliottina?! Collabori, perdio!!

Signor commissario, non s’arrabbi. Prima di tutto i conti non tornano, perché ho incominciato a uccidere  mosche e zanzare fin dall’età di cinque anni. Il resto, come può facilmente immaginare, è venuto da se.

Gliel’hanno poi mozzato il capo a quel farabutto?

No, manicomio criminale.

Beppe Cerutti

(Visited 20 times, 3 visits today)