Magia: Beppe e Pietro Riboli accendono Crema col ritorno dello Zang Tumb Tumb

Magia: Beppe e Pietro Riboli accendono Crema col ritorno dello Zang Tumb Tumb

Se … al creativo ArtDesigner Beppe Riboli toccava, tutti gli anni, il compito di creare, stravolgere, rivedere, ricreare e ripensare lo Zang Tumb Tumb, al fratello Pietro spettava poi la mission di … gestire, animare e far vivere il leggendario club nottambulo di via IV Novembre. E dato che siamo alla vigilia della cosiddetta “ZangNottata”: con le fantastiche “Zangatmosfere” che, proprio sabato (specialissima onenight) torneranno ad accendersi presso il centro Forma Club, col buon Pietro abbiamo scambiato quattro chiacchiere.

Perché riportare in vita la “Leggenda Zang Tumb Tumb”?

Tutte le volte che postavo sulla mia pagina Facebook foto, testimonianze, tessere (vedi fotografie) o cimeli del nostro locale ecco puntualmente arrivavano, oltre ai tanti “Like”, sincere, nostalgiche testimonianze d’affetto e…  considerando ahimè che ormai Crema di notte è più o meno spenta, richieste di poter rivivere una sera quelle magiche atmosfere che furono. All’inizio ammetto la mia titubanza in merito: sì ero restio a riproporre, contestualizzandolo, un format che appunto era diventato leggenda. Visti comunque i numerosi appelli, beh alla fine ho ceduto e, dopo aver ricevuto l’entusiasta consenso di Clara (deus ex machina del Forma Club, ndr) ci siamo subito messi in moto.

Cosa succederà sabato?

Nella palestra del Forma Club (via Piacenza) appunto rivivrà in tutto e per tutto: dalle musiche alla location con banco bar al centro e Dj Corner all’angolo del cubo, quello che è stato lo Zang Tumb Tumb. Alla consolle Ezio e Atos riproporranno esattamente le musiche che scandiraono i tempi e gli anni allo Zang. Il ristorante (Seconda Casa) è esaurito da mesi, ma alle 22 vi aspettiamo, lasciatemelo dire allo Zang Tumb Tumb.

Non ti è mai venuta la voglia di riaprire un localino tutto tuo in Crema?

Sì e avevamo addirittura già individuato uno spazio, un posto ad hoc. Poi però riflettendo sul fatto che i giovani d’oggi sono troppo social e poco sociali, per il momento ho lasciato perdere. Ogni tanto butto l’occhio in qualche bar o ristorante di Crema ed è triste vedere che al tavolo non ci si parla più, tutti presi e distratti dall’I Phone di turno. Ciò detto mai dire mai.

Rivedremo mai e per un periodo lungo e continuativo lo Zang riaperto nella capitale del Granducato del Tortello?

Per adesso vi aspettiamo sabato. Poi mah… chissà

Stefano Mauri

 

(Visited 1.244 times, 100 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *