Manuel Draghetti, Pentastellato sul pezzo: “Io duro? L’opposizione lo deve essere”

Manuel Draghetti, Pentastellato sul pezzo: “Io duro? L’opposizione lo deve essere”

Fatale fu Beppe Grillo quindi, nel senso che il giovane cremasco Manuel Draghetti, appassionato, frizzante, propositivo, attivo  consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, ecco si … per così dire appassionò, anni fa alla politica, proprio allorquando Grillo, agli inizi del Duemila, con i suoi spettacoli itineranti iniziò a occuparsi di economia e di situazioni politiche, lanciando, col compianto Gianroberto Casaleggio, il Blog beppegrillo.it.

Con quel “Drago” di Draghetti, battagliero, impegnato (è pure iscritto alla Facoltà di Chimica della Statale di Milano), attivista pentastellato (oltre a essere consigliere è il portavoce del M5S cremasco), volentieri abbiamo scambiato quattro chiacchiere.

La questione sulla morosità degli inquilini delle case popolari ti vede solitario protagonista…

Specifico subito che non abbiamo nulla contro chi ha realmente bisogno e non può pagare l’affitto. Ma occorre verificare caso per caso. Riteniamo che circa 175mila euro di affitti non pagati negli anni scorsi siano ormai andati perduti per sempre. E sarà ardua impresa recuperare il resto.

Un giudizio sulla giunta Stefania Bonaldi?

Gravemente insufficiente con la totale mancanza di dialogo con le opposizioni come prima, pesante, cronica, irrisolta problematica. Posso dire una cosa sull’ex Tribunale?

Prego…

L’amministrazione comunale vorrebbe far convivere sanità pubblica e privata in quello stabile, ma vi pare il caso? Noi del M5S vedremmo da quelle parti un centro polifunzionale che possa, tra le altre cose, fungere da ritrovo per gli studenti che vogliono studiare insieme. Oggi una simile opportunità manca totalmente.

I tuoi rapporti coi politici cremaschi?

Parlo con tutti, ma col sindaco, per carità certamente pure per colpe mie, continuo a non avere un rapporto. Spesso gli assessori mi danno del duro. Beh ma l’opposizione deve essere dura, no?

Cosa pensi della riqualificazione di piazza Garibaldi?

Non si sono ascoltate le varie proposte per provare a valutare insieme un’altra prospettiva di riqualificazione di quello scorcio cittadino. E i commercianti in qualche modo andrebbero indennizzati per i mancati introiti causa lavori straordinari che hanno caratterizzato e caratterizzano in negativo la piazza in oggetto.

Da studente immagino tu sia un pendolare. Che ne pensi dei treni autoctoni in quotidiano ritardo?

Qualcosina rispetto ai primi mesi dell’anno è migliorato in materia, ma la situazione resta pessima. L’ex governatore Roberto Maroni e il governo attuale , mentre prima quello di centrosinistra era latitante, grazie a Toninelli si sono impegnati a mettere in pista, in sinergia con Ferrovie Italiane nuovi convogli. E l’avvento di ulterioti treni è di fondamentale importanza per risolvere i tanti problemi che caratterizzano la tratta Cremona – Treviglio – Milano.

Il ministro Danilo Toninelli dunque è impegnato nella questione…

Assolutamente sì

Sono ripresi i lavori intanto tesi a qualificare l’area ferroviaria cittadina e dintorni.

Finalmente … speriamo procedano senza ulteriori intoppi.

Che mi dici della Ztl?

Allora regolamentare il sistema viabilistico di Crema era cosa da fare. Ciò detto non capisco il ripensamento che ha portato alla chiusura di via Riva Fredda e resta da verificare come verrà gestito il flusso pedonale con quello veicolare.

Con la campagna “Salviamo gli Alberi di via Bacchetta” hai contribuito a creare un attivismo trasversale…

La pluralità di idee costruttive è sempre interessante. Non siamo riusciti a evitare il taglio dei bagolari, ma insieme abbiamo appunto creato un bel gruppo ed è arrivata la svolta di dotare Crema di un cosiddetto “Regolamento per il Verde”, documento purtroppo mai abbozzato e introdotto.

Sei iperattivo, quante istanze e proposte lanci periodicamente?

Ma per questo attivismo vivace e informato devo ringraziare gli amici e colleghi del Movimento 5 Stelle.

Vi trovate spesso?

Almeno una volta la settimana e siamo appunto un bel gruppo affiatato composto da gente preparata, informata e con tanta voglia di fare qualcosa per la nostra città.

Ti candiderai a sindaco quando sarà il momento?

Non so cosa farò domani, non posso rispondere ora a questa domanda.

Ma vuoi diventare un politico professionista?

Studio per diventare un chimico. E nei panni del politico e basta, per intenderci e per fare un nome alla Gasparri, mah … non mi ci vedo.

Hai dei modelli in politica?

Moro e Berlinguer.

Senti potresti mai allearti col Partito Democratico cittadino?

Vedo alleanze o interazioni al massimo con liste civiche di contenuti e idee. Liste per capirci totalmente diverse da quella rappresentata da Matteo Gramignoli alle ultime amministrative…

E Luigi Di Maio ti garba?

Sì e guardate che Luigi si sta dimostrando coerente e lungimirante. Non ci credete? Andate a leggere bene tutti i suoi interventi degli ultimi anni.

Ma allora come mai non c’è stato l’apparentamento col centrosinistra in precedenza?

Non chiedetelo a noi e aggiungo che ai tempi che furono Grillo chiese sostegno per la candidatura alla Presidenza della Repubblica di Stefano Rodotà. Ma all’epoca i “Democratici” rivotarono Napolitano.

Ti piacciono i Tortelli Cremaschi?

Ovviamente sì e quelli di San Bernardino, la mia parrocchia, il mio quartiere, sono i migliori.

 

Stefano Mauri

 

 

(Visited 90 times, 90 visits today)