Marco Pistone, artista del bancone e libero pensatore

Marco Pistone, artista del bancone e libero pensatore

Ammirato, stimato, discusso, infaticabile organizzatore di eventi, Marco Pistone, vulcanico Artista del Bancone, è qualcosa in più di un semplice Barman. E con lui, dal suo particolarissimo punto d’osservazione (il banco bar del Barcelona Cafè) abbiamo parlato di cose tipicamente cremasche ma non solo.

Da quanto tempo sei a Crema?

Dall’ormai lontano 1996, ahimè sto invecchiando.

In tutto questo tempo il Granducato del Tortello è migliorato o peggiorato?

Sicuramente non è progredito, probabilmente vive ancora troppo, apparentemente… d’apparenza.

Sei stato tra i protagonisti di un libro noir di Andrea G.Pinketts Depilando Pilar, ndr), tuo padre ha scritto un libro (La Guerra), i giornali del tuo settore si contendono tuoi interventi: mai pensato di scrivere un libro tutto tuo?

Mi manca il tempo, ma prima o poi vi sorprenderò.

Non è che Salva e Tortelli Dolci, per così dire, beh ci hanno lievemente inflazionato?

Che dire ogni territorio cerca di mettere a frutto ciò che ha. Per quanto mi riguarda stimo moltissimo tutti i grandi cuochi Tavolieri affiliati alle Tavole Cremasche. Ecco, per fare cultura gastronomica penso bisogna coinvolgere questi straordinari personaggi.

Ti incazzi se ti dicono che sei caro?

Non me la prendo perché non è vero: faccio qualità e utilizzo materie prime di qualità, quindi faccio pagare il giusto gli ottimi ingredienti che utilizzo e tratto. Certamente, se le istituzioni ci venissero incontro abbassando determinate tasse allora noi addetti ai lavori potremmo rivedere al ribasso alcune voci dei nostri listini.

Il tuo piatto preferito?

Foiolo

Con cosa lo abbineresti?

Mielito: Mojito al miele d’acacia e birra, una mia rivisitazione.

Soddisfatto della scelta imprenditoriale di aver allargato il tuo locale?

Si ma non mi fermo, sono sempre in evoluzione e sul pezzo.

E se ti dico che a Crema mancano le atmosfere speciali che si respiravano al vecchio, piccolo Barcelona Cafè?

Certe sere, certe notti anch’io provo nostalgia, ma i vecchi tempi li conservo nel cuore, con la testa guardo e penso avanti, occorre evolvere con qualità e sostanza. A proposito il nuovo Barcelona Cafè ha appena ricevuto il certificato ufficiale di Eccellenza Italiana…

Chapeau Artista del Bancone, grazie

Stefano Mauri

 

(Visited 188 times, 59 visits today)