Marco valeri torna sul luogo del delitto per festeggiare i 10 anni di Alice

Marco valeri torna sul luogo del delitto per festeggiare i 10 anni di Alice

Un grande ritorno teatrale è previsto per sabato 25 maggio alle ore 21.30 ad Alice nella città. Dieci anni fa l’Associazione ospitò nella sua prima e minuscola sede l’embrione di uno spettacolo di teatro di narrazione, che a quei tempi stava lentamente prendendo forma. Quell’affascinante esperimento, già in grado di toccare il cuore degli spettatori nella sua prima stesura, è diventato oggi “Storia di Anna la Pazza”, uno spettacolo meravigliosamente evocativo dell’attore aquilano Marco Valeri.

“Storia di Anna la Pazza” è una vicenda contadina, in cui l’autore si confronta col filone teatrale dei narratori puri che, in Italia, è esploso nel corso degli anni ’90, e si basa sul ricco immaginario delle favole di estrazione popolare. Lo spettacolo inizia con la perdita di una persona. Il narratore come d’incanto dà vita al racconto in una situazione particolare: gli astanti sono venuti a dare l’ultimo saluto al defunto e si trovano ora insieme a condividere tale emozione. L’attore in scena cerca la verità del contatto con chi ha di fronte, e nel qui e ora crea un’atmosfera attraverso la sola rievocazione, cioè il racconto di quei ricordi che ci rendono presenti coloro che non ci sono più. Nella ” Storia di Anna la Pazza” ci si trova di fronte ad un quadro, in cui, nella struttura della vicenda, l’elemento principale e di base di fatti concreti e reali, è immerso e fuso in un mondo colorato e colorante, dove tutto sembra possibile perché proprio nell’insieme prende forma e vita.

Marco Valeri (1978) è un attore e regista formatosi attraverso i canali della Commedia dell’Arte e del Teatro di ricerca. Straordinario conoscitore del repertorio musicale e narrativo folk ha fondato la compagnia teatrale I Guastafeste.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero per i tesserati ARCI 2018 / 2019. Informazioni e aggiornamenti: http://alicenellacitta.wordpress.com

(Visited 143 times, 37 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *