Matteo Contini per volare col Pergo, Alessio Tacchinardi per svoltare col Crema

Matteo Contini per volare col Pergo, Alessio Tacchinardi per svoltare col Crema

E’ dura e soprattutto “randagia” (oggi lavorano qui, domani non si sa…) la vita degli allenatori nel e del pallone.

Contestualizziamo il discorso a Crema, laddove alla Pergolettese fresca di promozione in serie C2, il confermatissimo (e aveva richieste importanti) mister Matteo Contini (staff da Oscar per lui, col vice Albertini che è una certezza) dovrà confermare, e la stoffa c’è, quanto di buono, o meglio di straordinario (vincere un campionato al debutto, per giunta subentrando, non capita tutti i giorni) ha fatto la scorsa stagione. Ricordiamolo: Contini sa il fatto suo, conosce la materia e parrebbe destinato a una straordinaria, futura carriera.

Ora lasciamolo lavorare in pace senza pressarlo troppo che la C2, per il Pergo rappresenta una bella sfida tutta da mordere e … godere.

Alessio Tacchinardi, tra l’altro ex Pergo e soprattutto pupillo del deus ex machina “canarino” Cesare Fogliazza, alla guida dell’Ac Crema 1908, ecco ha invece la ghiotta opportunità di far vedere sul campo di essere (al netto di un ex campionissimo del calcio italiano e di un bravo opinionista televisivo) un tecnico incisivo, lui che di calcio, naturalmente ne capisce.

Riuscisse a far bene sulla panca cremina, Tacchinardi infatti potrebbe svoltare (per carità non deve comunque dimostrare nulla a nessuno), dedicarsi totalmente alla professione di condottiero tattico e … conquistare una panchina pesante.

Scritto ciò … Chapeau a entrambi.

Stefano Mauri

 

(Visited 38 times, 38 visits today)