MercaSPino, la carica del cibo biologico nella mini Expo cremasca

MercaSPino, la carica del cibo biologico nella mini Expo cremasca

Il 24 maggio al MercaSPino, Spino d’Adda, ci saranno i formaggi e salumi bio dell’alto Piemonte e della Valle D’Aosta di ALESSANDRO MENSA e i salumi dell’AZIENDA AGRICOLA TENCA, che porta anche Parmigiano Reggiano di vacche  rosse.

Prodotti solo biologici anche da BIO AND FOOD che fornisce cibo adatto alla dieta del gruppo sanguigno oltre che deliziose paste con farina 100% quinoa bio (come i gigli con zucca o con barbabietola trafilati in bronzo, le conchiglie con spinaci o piselli, lasagne, tagliatelle fresche,  biscotti con limone senza saccarosio, muffin senza saccarosio) deliziose e freschissime. Altra eccellenza è il  PANIFICIO GRAZIOLI con anche pane al farro, di segale, nero di sicilia, pan tranvai (con uvetta), 5 cereali e olive taggiasche. Oltre all’ottimo pan di meliga e al pan rubato.  E a un corso sul lievito madre!

Vi piace il riso? C’è quello dell’AZIENDA AGRICOLA BERNERI che ne produce in tantissime qualità: Carnaroli (anche nelle varianti semintegrale ed integrale), Arborio, Vialone Nano, Baldo, Venere (nero), Rosso Integrale Selvaggio, farina di riso, Farine di granoturco (Bramata, Fioretto, Fumetto) e preparati per risotti.
NATURONENATURONE

Il gruppo di CAMPAGNA AMICA DI CREMONA arriva di fronte all’Arci (al cui interno ci saranno LA COLLINA DEGLI AVI con il vino e AGRIPICCOLA, con BELLONI GIOVANNI  che ha prodotti di bufala (carni e formaggi), GABRIELE NICHETTI (IL FIORE DEL MOSO) con il miele locale – di Capergnanica – tutto bio e realizzato in partnership con il Parco del Serio, ALBERTO SORAGNI della BREDINA con l’ortofrutta. Insalate, fragole, zucchine, erbette, bide, spinaci, spinacini da insalata, cavolo nero, peperoni, pomodori, zucche commestibili e non , carote, sedano, cavoli, cavoletti, finocchi, basilico, odori vari, cipolle, cachi, more, fichi, cachi, porri, cavoli, verze, angurie, meloni, angurie. Inoltre, da circa 4 anni, si è individuato un laboratorio che trasforma le verdure, dando vita a salse, dado vegetale, sughi, condimenti, marmellate con due denominatori comuni: l’assenza di conservanti e l’ utilizzo di olio extra vergine d’ oliva. Quindi ALESSANDRA LAZZARI con formaggi vaccini biologici da CA DE ALEMANNI, FRATELLI CHIOZZI con i salumi da Cappella Cantone e PAOLA CAIZZI della LOCANDA SAN MARTINO di Grumello con ortofrutta.
CAFFE MALATESTACAFFE MALATESTA

La tripletta (cui si aggiungono i vini biodinamici del PORCOSPINO) di fronte al Parco consta dell’AZIENDA AGRICOLA COLPANI  di Mozzanica con salumi, la MALAPESA di Antonio Ciocca da Treviglio con confetture e formaggi (entrambi affiliati a Buono e Onesto) con il pane, i grissini, le focacce e le pizze de IL FORNO DI SPINO, amatissima ed eccellente attività spinese che fa anche gnocchi, pane di segale, focaccia patate e rosmarino, torte e pan paillas.

Alcune delle aziende presenti a Spino fanno anche solidarietà: NIBAI è una cooperativa sociale agricola Fraternità e fa, oltre che salumi, anche marmellate, confetture, frutta, patè e conserve realizzate con i carcerati di Opera. Gestisce il Centro Diurno di Formazione all’Autonomia per l’inserimento di disabili fisici e psichici medio gravi e gravi. Come dice Lino, il maiale è morto, ma ha vissuto benissimo. AGRIPICCOLA, con la commercializzazione dei suoi prodotti, sostiene l’associazione di volontariato PICCOLAcomunità ONLUS (promuovendo la socializzazione e la riabilitazione di persone con problemi psichici, in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale di Seriate). L’azienda offre carne di bovino (di razza piemontese ed incroci), insaccati di suino e formaggi. GASPARINA DI SOPRA porta ortaggi e frutta di stagione, e ne offrirà per il pranzo Centimetro Zero a scuola. Il suo progetto Orizzonti è in collaborazione con la Casa Circondariale di Bergamo. e lavora con pazienti con problemi di dipendenza.

Il progetto CAFFE’ MALATESTA è una torrefazione artigianale autogestita, nata con l’obiettivo di diffondere la cultura e la pratica della solidarietà e del mutualismo tra lavoratori, scegliendo quindi di lavorare solo materie prime prodotte da contadini dignitosamente riconosciuti per il proprio lavoro. Sono prodotte tre miscele: Guatemaya, la più leggera ma più aromatica; Miscela Malatesta, con una buona acidità e un intenso profilo aromatico; Miscela Intensa, la più forte delle tre, con una abbondante e cremosa schiuma. Per chi ama leggere e il te invece c’è NARRATE, la cui teabag è collegata a un libretto la cui lettura dura esattamente il tempo d’infusione. La miscela Milano è composta di tè nero, cannella e zafferano, la miscela Expo è tè nero con rooibos (Africa), cardmomo (Asia), cannella (Australia), cioccolato (America), vaniglia (Europa)!

Il PANE DI ROBI fa parte del gruppo de La Terra Trema/ Genuino Clandestino, e arriva da Varzi. Usa acqua di sorgente, fascine locali, farine di qualità in un’economia di sussistenza. Sono tutte farine biologiche certificate: farina O e 1 bianca e integrale, kamut, farro monococco e segale di piccoli o piccolissimi coraggiosi, affidabili produttori locali, lievito madre. Si impasta a mano. Il pane viene poi cotto nel forno a legna (recuperata nei boschi intorno a casa, ovvero fascine di faggio, carpino, quercia). Il forno nasce con lo spirito della condivisione: si panifica 2 0 3 volte a settimana e tutti sono i benvenuti con impasti, torte e biscotti.
“Crediamo che tutto il cibo debba essere biologico e prodotto in modo sostenibile. Crediamo che anche piccolissime realtà debbano poter produrre, condividere e creare economie famigliari di sostentamento senza dover sottostare alle normative vigenti adatte alla grande produzione e sosteniamo con forza l’iniziativa di legge popolare per l’agricoltura contadina” . E benvenuta a MercaSPino questa idea di economia. AVICENNA BIO arriva da Fontanella e fa parte del gruppo NO EXPO. Si tratta di una azienda familiare di contadini-filosofi che coltivano 16 ettari di terra senza mai usare concimi o pesticidi chimici, producendo ortaggi, frutta di stagione e cereali. Avicenna.bio è controllata e certificata dall’ente BioAgriCert.

Per chi non mangia carne ci sono SWEET IRENE e NATURONE. Quest’ultimo, da Piacenza, fa gastronomia vegetariana. Riso integrale con asparagi e melanzane al profumo di zenzero, timballini di miglio allo zafferano con cuore cremoso alla rucola, torta di patate, zucchine e cipollotti, torta alle erbette, tempeh ai carciofi e limone, spiedini di seitan in crosta di mais e zucchine, julienne di zucchine e carote all’origano, verza stufa, praline al cioccolato, cocco e datteri, torta al cioccolato, broccoli con salsa acidula di miso e tahin, biete con mandorle al profumo d salvia, polpette di ceci, patate e seitan al profumo di cannella, tofu in tempura, torta di patate zucca e porri….

(Visited 97 times, 2 visits today)