Milano ospita (ma non si sa dove) l’Hammerfest, il raduno delle band rock neonazi

Milano ospita (ma non si sa dove) l’Hammerfest, il raduno delle band rock neonazi

Se volete farvi una giornata musicale davvero, ma davvero, alternativa, segnatevi la data del 29 novembre. Milano, luogo da definire che verrà comunicato solo ai partecipanti attraverso la pagina Facebook, ospita infatti l’edizione 2014 dell’Hammerfest, festival di estrema (ma davvero estrema) destra promosso dalla sezione italiana dell‘Hammerskin Nation, organizzazione che si definisce di “suprematisti bianchi”.

Proposte per palati forti quelle che la scaletta del festival mette in fila per questo 2014. Il gruppo headliner si chiama Lunikoff. E chi sono? Sono la nuova band di Michael Regener (nella foto), berlinese di estrema destra che ha una storia incredibile. Il suo primo gruppo, che si chiamava Landser è stato sciolto nel 2003 per legge, in quanto riconosciuto organizzazione criminale. Un solo dato, il loro disco di esordio, che si può ancora trovare nei bassifondi della rete, si intitolava Das Reich kommt wieder, che suona più o meno: il Reich tornerà. A confronto i testi nazistoidi degli Slayer sembrano canzoncine per bambini. Dopo tre anni di carcere Regener ha fondato il suo nuovo gruppo e porta in giro il repertorio vecchio e nuovo per l’Europa più nera.

A seguire in scaletta dall’Ungheria i Verszerzodes, che significa patto di sangue, conosciuti come xenofobi in mezza Europa e da Stoccarda i Kommando skin. Tre formazioni tricolori chiudono il bill: Motosega, Malnatt e Gesta Bellica.

Lo slogan del festival è anche lo slogan dell’Hammerskin Nation: “dobbiamo assicurare l’esistenza della nostra gente e il futuro per i bambini bianchi”, che poi era una frase presa di peso dagli aforismi neri di David Lane, americano membro del Ku Klux Klan, fondatore del gruppo terroristico antisemita The Order. Morto nel 2007 in carcere dove stava scontando l’ergastolo. E dagli Stati Uniti arriva anche la genesi degli Hammerskin. La loro origine si fa risalire, infatti, al Texas e agli anni ’80. Diffusione rapida negli Stati del Sud, gli ex stati confederati per intenderci, dove da sempre l’estremismo di destra ha terreno fertile. Da li la diffusione in tutto il mondo: Canada per primo e poi l’Europa con sezioni in Inghilterra, Francia, Olanda, Germania e Italia. La diffusione è avvenuta a suon di rock. L’Hammerfest è il momento centrale della loro vita “sociale”. Si svolge in Europa dal 2002. Già nel 2010 Milano era stata sede dell’evento.

 

 

 

 

(Visited 129 times, 26 visits today)