L’analisi di Mirko Treviglio, signori si nacque e il Lungo e il Largo lo sanno bene

L’analisi di Mirko Treviglio, signori si nacque e il Lungo e il Largo lo sanno bene

Altro che oggi in parlamento, altro che oggi la comiche. Oggi nelle segrete stanze del comune della Città Giocattolo si è parlato di cose che ci calano sulle nostre teste e che non vogliono farci sapere. Oggi l’apparato direi ha lavorato alle nostre spalle.

Ma ricapitoliamo: era il 23 agosto quando in bar del centro si sono trovati “quegli altri” per decidere la strategia invernale o infernale direbbe qualcun’altro. E’ ovvio che presto tireranno fuori il carico. L’asse di spade, e sappiamo benissimo che sembianze ha l’asso puntuto nella nostra città.

Obiettivo abbattere la sindaca sul suo terreno, lo sappiamo, non lo nascondono. Era incandidabile. Lo sapeva il consigliere comunale a vita. Ma per tacer di richieste del Gabibbo del Quartierone si è andati dritti per la strada del volemose bene. Ma la promessa di concedere seimila metri quadrati in centro agli Avventori dell’Ufo solenne, dai sapete a chi mi riferisco, ha portato quel pacchetto di voti.

E adesso? Quelli che stanno nella via in discesa a destra attaccano, ma anche quelli che stanno nella via in discesa a sinistra non stanno indietro. Eppure dovrebbero essere amici, quantomeno lo sono in parlamento, non qui. Ma che amici.

Il quotidiano della Città Giocattolo il 24 pubblica un resoconto del segreto incontro dell’inciucio. Ma omette di raccontare che al summit nelle segrete stanze del sotterraneo del palazzo comunale c’erano anche il Lungo e il Largo.

E che cavolo ci facevano li? Che ci sia un governo di larghe intese in vista anche nella Città Giocattolo? E il nipote e lo zio alla fine ci sono anche qua.

Mirko Treviglio

(Visited 12 times, 1 visits today)