Molestatori, vip (graditi o meno), foto ricordo di famiglie litigiose e profezie: è iniziata la campagna elettorale (quella vera)

Molestatori, vip (graditi o meno), foto ricordo di famiglie litigiose e profezie: è iniziata la campagna elettorale (quella vera)

Gran confusione sotto i cieli, la situazione è favorevole, lo diceva Mao Tze-Tung. E mai come oggi c’è gran fermento e confusione sotto i cieli della politica cremasca. Andiamo a vedere qua e la.

Ieri si sono tenuti i sorteggi per indicare la posizione dei candidati sindaci sulla sceda (una schedona) che troveremo in cabina l’11 giugno. Gongola Mimma Aiello, che stasera è a cena da Amos con tutta la sua cricca. Prima in classifica, e si sa che il primo posto in alto a sinistra (almeno qualcosa di sinistre ce l’hanno, direbbe Renatone) aiuta sempre. A seguire ci saranno Luca Grossi, Carlo Cattaneo, Stefania Bonaldi e in ultimo posizione Chicco Zucchi. Niente niente che la profezia di Ermete?

Inanto i magnifici 5 saranno interrogati dai ragazzi di RinasciMenti giovedì 18 maggio alle 21. Una serata confronto in cui saranno tutti e 5 allo stesso tavolo per la prima volta. Sala Pietro da Cemmo, Sant’Agostino. Aiutano questi confronti? Per qualcuno no. Anzi tendono ad appiattire le cose, visto che poi sui giornali diventano un articolo dove le differenze spiccano poco. Unica soluzione? Più dirette per tutti. Che vogliamo vedere ancora la Bonaldi in giallo, Cattaneo don Lurio, Zucchi furioso, Aiello serafica e Grossi… boh… per qualche vignetta.

Ma arrivano i vip a Crema. Matteo Salvini per la Lega pare sicuro, anche se non si sa quando, altrettanto sicuro pare Marione Adinolfi per i pidieffini. La Sinistra annuncia Giuliano Pisapia il 24 maggio, alle 21 in comune, con Attilio Galmozzi e Franco Bordo, e ovvimente la gialla regina Stefania, giallo e arancione stanno bene assieme? Boh. E’ circolata la voce che arriverà anche Bersani, non Samuele per cantare, Pier Luigi. Scene di giubilo in casa Zucchi, visto che Bersani è lo Strada del centro sinistra a livello nazionale. L’hanno smacchiato e via.

A proposito di cantare. Chissà chi canterà la sera della chiusura della campagna elettorale? Il Pdf potrebbe portare Povia, si mormora che quel diabolicus di Rozza ci stia lavorando, e sarebbe un colpaccio. Nel 2012 la regina Stefania fu sopresa a cantare O bella ciao, il video lo girai io QUI, si sa: “qualcuno era di sinistra perché si emozionava con i canti popolari”, Gaber dixit.

Ma non andiamo troppo avanti. Stasera alle 18.30 Forza Italia presenta la lista, in piazza Duomo, manco salgono in comune. Come a dire: i prossimi cinque anni faremo politica da fuori del palazzo, iniziamo ad abituarci. Sarà bellisimo vedere chi si presenterà per fare la foto ricordo. Li vogliamo proprio vedere tutti stretti nella stessa foto. Il dissidente Agazzi, la Donida’s family, gli Antipatici referendari, i Berettiani fedelissimi, i rientranti dal Nuovo Centro destra amici di Gianni silverfox Rossoni e tutte le altre 48 anime di Forza Italia. Seguiteci, saremo in diretta dalle 18.15 almeno.

Intanto il buon Luca Bettini su La Provincia di cerca di riprendere e spiegare un post che avevano visto anche noi nei giorni scorsi sul profilo di Rachele Ogliari, ex presidente del circolo di An, persona che si muove nell’ambito associativo, e che ha lanciato una sassata mica male. Il post recita: “non si dovrebbe dare spazio a uomini che hanno ricevuto denunce per maltrattamenti”, e poi spiega al cronista del quotidiano che in una lista del centro destra c’è uno denunciato per quello. Mica una accusa da poco. Staremo a vedere cosa esce da questa vicenda.

Emanuele Mandelli

(Visited 248 times, 2 visits today)