Terminata la pausa Nazionali, torna il campionato con un tour de force che prevederà anche un turno infrasettimanale entro la fine del mese. L’ottava giornata di campionato presenta, tra tutte, il big match del San Paolo tra Napoli e Roma, che apre la giornata come primo anticipo del sabato e che sancirà quale delle due, almeno per il momento, è la vera antijuve del campionato.

Il Napoli inizia il suo ciclo post Milik che rientrerà dall’infortunio fra quattro mesi. La squadra partenopea inoltre, deve riscattare la sconfitta di Bergamo per non perdere ulteriore terreno nei confronti della Juventus. La Roma ha ripreso fiducia dopo la vittoria contro l’Inter e adesso sogna il sorpasso sul Napoli che dista un solo punto. I giallorossi non vincono a Napoli dal 2011.

Sempre tra gli anticipi di sabato c’è Pescara-Sampdoria. Partita dal risultato in bilico con gli abruzzesi che non riescono più ad esprimersi come ad inizio campionato, mentre i blucerchiati hanno interrotto la serie negativa, pareggiando contro il Palermo. Sono 8 i precedenti tra le due squadre in serie A e il Pescara non ha mai vinto contro la Sampdoria: 5 vittorie blucerchiate e 3 pareggi.

Posticipo serale del sabato è quella tra Juventus e Udinese. Derby tra bianconeri con i friulani che si presentano allo Stadium nella nuova versione Del Neri, subentrato a Iachini prima della sosta. La Juventus vuole allungare il passo anche approfittando dello scontro diretto tra Napoli e Roma, come ha affermato esplicitamente Allegri, in alcune dichiarazioni riportate dagli esperti di migliori scommesse sul campionato. Bilancio fortemente a favore della Juventus, ma lo scorso anno fu Thereau a gelare lo Stadium e a permettere all’Udinese di portare a casa i 3 punti.

Lunch match della domenica tra Fiorentina e Atalanta, una sfida apertissima con gli orobici che godono di un periodo di particolare forma fisica essendo reduci da due vittorie consecutive contro Crotone e Napoli. La Fiorentina viaggia a corrente alternata e la sconfitta di Torino nell’ultima giornata di campionato ne è la dimostrazione. Nei 52 precedenti a Firenze, 34 vittorie viola, 11 pareggi e 7 vittorie nerazzurre, ultima delle quali datata 1993. Zero vittorie quindi con i tre punti. Curiosità: tutte le 7 vittorie atalantine sono finite 1-0.

Il Sassuolo ospita il Crotone sempre più ultima forza del campionato. I neroverdi vogliono una vittoria per reagire all’esito negativo del ricorso che ha lasciato la vittoria a tavolino al Pescara. Nei precedenti 4 incontri tra le due squadre in serie B, solo vittorie per il Sassuolo.

La Lazio ospita il Bologna in una gara che i biancocelesti vorranno assolutamente vincere per dare un’impronta definitiva al campionato. La squadra di Inzaghi si propone come una delle protagoniste del campionato, ma per farlo serve continuità di risultati. Lo scorso anno vittoria laziale per 2-1.

L’Inter ospita il Cagliari per rilanciare le sue ambizioni in campionato. Di fronte la squadra di Rastelli che ha ottenuto due vittorie nelle ultime due partite di campionato e mancano i gol di Borriello. I nerazzurri vogliono recuperare dopo la sconfitta di Roma, lanciando Icardi in attesa della promozione di Caceres. Precedenti a favore dei nerazzurri, ma l’ultima sfida tra le due squadre ha visto gli isolani imporsi per 4-1 a San Siro.

Sfida interessante a Marassi tra Genoa e Empoli. I rossoblù di Juric hanno sbancato Bologna nell’ultima di campionato e vogliono continuare la scalata in classifica portando a casa i tre punti contro l’Empoli. Genoa imbattuto in casa quest’anno con due pareggi e una vittoria, mentre l’Empoli non vince in trasferta da 12 partite con un parziale di tre pareggi e nove sconfitte.

Posticipo domenicale tra Chievo e Milan. Una bella sfida tra i veronesi che sono la sorpresa del campionato e viaggiano a vele spiegate nelle zone altissime della classifica, e il Milan che, dopo la vittoria contro il Sassuolo, prova a confermarsi come una delle antagoniste da zona Champions. Milan nettamente in vantaggio nel bilancio dei precedenti e vittoria che manca al Chievo dal 2005.

Monday Night a Palermo tra padroni di casa e Torino. I granata vivono un momento di grande forma e le due vittorie cntro Roma e Fiorentina li proietta nella zona Europa del campionato. A Palermo la cura De Zerbi si inizia a vedere e solo un super gol al 95° ha tolto la vittoria ai rosanero a Marassi nell’ultimo turno contro la Samp. Su 22 incontri disputati a Palermo, il Torino ha vinto 4 volte contro le 9 del Palermo e altrettanti pareggi.

(Visited 21 times, 10 visits today)
Share