Nasce la Lista «Crema città aperta» in vista delle prossime elezioni comunali. Promotori della lista civica sono Mara Coti, Massimiliano Zilioli e Federico Messaggi. La lista appoggerà Chicco Zucchi come candidato sindaco. Si tratta di una lista che, come recita il manifesto programmatico, intende puntare la propria attenzione intorno al tema dell’inclusione sociale, dicendo no ad ogni tipo di discriminazione contro le donne, i disabili, gli anziani e tutte le persone che hanno diversa provenienza e che si possono sentire escluse dal contesto cittadino per pregiudizi legati a razza, religione, cultura.

«Vogliamo che chi guiderà Crema attui delle autentiche politiche per l’inclusione sociale», dicono i promotori della lista. «E guardiamo con favore chi, come Chicco Zucchi, ha già manifestato in maniera evidente nel proprio percorso di vita attenzione e sensibilità verso questo tema. Il nostro è un approccio concreto al tema dell’inclusione e prendiamo le distanze dagli steccati ideologici».

Dal punto di vista programmatico, i promotori della lista condividono il progetto di Zucchi, in particolare per quanto riguarda i seguenti punti:

  • ai disabili deve essere data la possibilità di vivere pienamente la città, e il Comune deve lavorare per abbattere le tante barriere architettoniche che rendono inagibile il centro cittadino, nonché creare o favorire contesti di inclusione per i disabili;
  • gli anziani devono essere dotati di strutture adeguate, e ai loro famigliari deve essere data la possibilità di accudirli e prendersi cura di loro nel miglior modo possibile;
  • nessuno deve essere discriminato per motivi razziali;
  • ciascuno deve poter professare liberamente il proprio credo religioso, nel pieno rispetto della libertà e della sicurezza di tutti;
  • non ci devono essere discriminazioni sessuali o di genere.

Per Mara Coti «Crema deve veramente diventare una città aperta, una città che crea ponti verso tutti. Vogliamo vivere in un luogo in cui non ci siano discriminazioni nei confronti di nessuno, e dal mio punto di vista penso in particolare alle tante donne che ancora vivono gravi situazioni di disagio, sia in ambito familiare che in ambito lavorativo». Massimiliano Zilioli, fisicamente segnato da un grave incidente stradale, aggiunge: «Il centro cittadino di Crema ha ancora tantissimi ostacoli per i disabili, e riteniamo che l’amministrazione comunale debba fare di più. Per un disabile è veramente difficile vivere a Crema, ed è necessario che la nostra città cambi volto da questo punto di vista». Federico Messaggi: «Sono di origine brasiliana, e ritengo che le persone che arrivano da altri paesi debbano poter vivere liberamente nella nostra città, a patto naturalmente che siano disposte a integrarsi e a vivere pienamente nel rispetto delle regole e della cultura locale».

Per Chicco Zucchi «è motivo di grande soddisfazione il fatto che i promotori della lista ‘Crema città aperta’ abbiamo deciso di condividere il programma che stiamo presentando alla città. Come ho già detto presentando la mia candidatura a sindaco, Crema deve effettivamente diventare una città aperta, inclusiva e solidale. Insieme alla lista ‘Crema città aperta’ proseguiamo nella costruzione di una progettualità che potrà dare un nuovo slancio alla nostra città».

In allegato il manifesto programmatico della lista, in cui vengono indicati i principi ispiratori.

(Visited 144 times, 24 visits today)
Share