No i militari a Crema no, ci fregheranno tutte le … gnocche

No i militari a Crema no, ci fregheranno tutte le … gnocche

Allora è strano che un assessore regionale alla sicurezza, nella fattispecie quella bella figliola della Bordonali, in carica da cinque anni si lamenti che una zona di Crema (i Giardini di Porta Serio) sia assimilabile al Bronx. In un certo senso significa che ha fatto poco per garantirla, la sicurezza no? Ciò detto lei e quell’altra bellissima ragazza della Cappellini, in terra cremasca per fare campagna elettorale (ma non sono andate alla stazione o a quell’ecomostro che è l’ex scuola di Cielle mai nata?) pro Lega Lombarda Salvini… hanno auspicato la nascita di un presidio fisso dell’esercito italiano ai giardini poc’anzi citati. Ma scusate assessori, così non va poiché i militari, belli e affascinanti con le loro divise, una volta a Crema si cuccherebbero tutte le cremasche e, noi comuni mortali che già fatichiamo per “beccare”, ecco dovremmo migrare. Già vedo fior di militi ignoti o noti alla Magika (la discoteca di Bagnolo Cremasco) al lunedì sera o nei festivi a ballare ritmi sudamericani o il liscio con gnocche nostrane. E il presagio non mi aggrada.

Donato Da Orzi

(Visited 175 times, 46 visits today)