Orari di chiusura degli apparecchi del gioco d’azzardo: controlli a campione, una prima sanzione

Orari di chiusura degli apparecchi del gioco d’azzardo: controlli a campione, una prima sanzione

Da circa due mesi è valida l’Ordinanza firmata dal sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, che disciplina l’apertura e chiusura delle sale slot, scommesse e tutti coloro che ospitano apparecchi per il gioco d’azzardo, compresi gli esercizi commerciali. Per sei ore al giorno i titolari di queste attività hanno l’obbligo di spegnere questi dispositivi: dalle ore 7:30 alle ore 9:30, dalle ore 12:00 alle ore 14:00, dalle ore 19:00 alle ore 21:00.

Questa Ordinanza è conseguente all’approvazione del Regolamento del gioco d’azzardo lecito e misure di prevenzione e contrasto delle dipendenze da gioco patologico approvato dal Consiglio comunale e mira a scoraggiare la pratica del gioco ponendo limiti orari ben definiti. Le fasce orarie di divieto hanno lo scopo esplicito di impedire l’accesso al gioco a studenti e lavoratori prima dell’ingresso o all’uscita da scuola o dal lavoro.

La Polizia Locale ha eseguito in queste settimane 17 controlli a campione negli esercizi, sanzionando un locale in cui vi erano presenti al suo interno tre avventori intenti a giocare al videpoker con 3 diverse macchinette alle 8.30 del mattino.

Il comandante della p.l., Giuliano Semeraro, così spiega lo scopo di queste operazioni:
Con l’emissione dell’ordinanza di disciplina degli orari di chiusura delle sale da gioco e di spegnimento delle macchinette, si è inteso completare quel complesso di provvedimenti che hanno lo scopo di combattere il grave aspetto del gioco d’azzardo patologico, un fenomeno che preoccupa sempre più le famiglie ed espone le singole persone di ogni età e genere. I controlli attuati dalla polizia locale saranno protratti nel tempo con assiduità e prevederanno sanzioni salatissime e rischio chiusura per coloro che non rispetteranno questi obblighi. Dai primi riscontri si è potuto constatare un’apprezzabile e positiva risposta da parte degli esercenti la cui stragrande maggioranza ha applicato con diligenza la disciplina dei nuovi orari”.

 “Fatte le regole”, afferma il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, “giusto farle rispettare con apposite verifiche da parte della Polizia Locale; verifiche che evidenziano una generale buona adesione da parte degli esercenti, segno di una comune sensibilità verso il dramma del gioco d’azzardo patologico. I controlli continueranno nel periodo estivo, proprio per tenere monitorata la situazione ed alta la guardia nella nostra comunità”.

 

(Visited 3 times, 3 visits today)