Ordinanza locali: fino all’epifania musica fino alle 24 in centro e fino alle 2 fuori le mura

Ordinanza locali: fino all’epifania musica fino alle 24 in centro e fino alle 2 fuori le mura

Con una ordinanza firmata dal sindaco, Stefania Bonaldi, si stabilisce in via sperimentale fino al 6 gennaio una deroga all’orario della musica nei locali cittadini, con una differenziazione tra dentro e fuori le mura venete. Richiamando il punto 1 dell’articolo 10 dell’ordinanza del 2009 che dà disposizioni sull’orario dell’attività musicale nei pubblici esercizi, si introduce una volta alla settimana l’estensione di tali orari: nel centro città, dov’era prevista una fascia dalle 16 alle 23, si estende fino alla mezzanotte; fuori dal centro, nella zona 2, dov’era prevista una fascia fino alle 24 ma con una riduzione graduale del volume a partire dall’ora precedente, si porta il limite alle due del mattino.

Dopo aver ricevuto informalmente richieste e spunti da parte di enti gestori, organizzatori di eventi e soprattutto giovani che hanno chiesto maggiore flessibilità nel periodo delle festività”, commenta Stefania Bonaldi, “abbiamo deciso di avviare una sperimentazione com una efficacia temporale limitata di tre settimane. Finita la quale, è intenzione dell’amministrazione avviare un tavolo di confronto coi vari attori: esercenti, associazioni di categoria del commercio, organizzatori di eventi e naturalmente le forze dell’ordine che devono fare rispettare le regole, per aggiornare la materia e stabilire regole sempre valide col risultato migliore possibile”.

LE NUOVE REGOLE IN SINTESI

Cosa: Orari della musica nei locali

Quando: dal 15 dicembre 2017 al 6 gennaio 2018

(Visited 68 times, 3 visits today)