Parcheggi gratuiti? Bene, ma lo restino a lungo. RiChapeau alla Bonaldi e a Crema

Parcheggi gratuiti? Bene, ma lo restino a lungo. RiChapeau alla Bonaldi e a Crema

Quindi fino al prossimo 15 aprile, anche a Crema, capitale del Granducato del Tortello non si pagheranno i parcheggi e posteggiare sarà affare libero dappertutto. Bene, cosa buona e giusta, ma … gratis e libero, posteggiare in città, dovrebbe diventare buona norma, anche dopo, magari il venerdì al sabato, così per vedere l’effetto che farà, per smuovere le acque in questi tempi grami, per sostenere il commercio.

Ah… i cremaschi, in questi frangenti drammatici non si sono limitati alle balconate (non tutte da buttare, ci mancherebbe) e alle spiate (sì, tante vedette sui balconi a … spiare chi andava dove, come e perché), ma generosamente hanno messo a disposizione disponibilità (stando in casa), portafoglio (sulle rive del fiume Serio manca il Cavalier Arvedi di turno, ma la generosità non è mancata), tempo e attenzione. Chapeau.

E applausi di nuovo al sindaco, davvero di tutti e tutto, Stefania Bonaldi, colei che da sempre ha dato, voce, cuore, ore, sostegno e attenzione per combattere, con la sua e nostra città e coi cremaschi quindi, quel bastardo invisibile del coronavirus. Restiamo gente strana noi cremini, cannibali e cittadini, ma siamo stati abbastanza bravi. Continuiamo così. E grazie a Giulio King Giordano per la fotografia del vescovo Monsignor Gianotti col santino del nostro patrono San Pantaleone, colui il quale, a suo tempo ci salvò dalla peste.

stefano mauri

(Visited 31 times, 31 visits today)