Piazza Garibaldi: lavori al 25%, cronoprogramma perfetto. I prossimi passi del cantiere

Piazza Garibaldi: lavori al 25%, cronoprogramma perfetto. I prossimi passi del cantiere

Il cantiere di Piazza Garibaldi procede secondo cronoprogramma: attualmente sono stati posati 700 mq di pavimentazione sui circa 2.500 complessivi previsti. Oltre ai lavori di sbancamento dell’asfalto, si è privilegiata la posa della pietra davanti alla chiesa e lungo i marciapiedi di fronte alle attività commerciali di questo lato della piazza. Ciò per facilitare chi intenda raggiungere le attività della porzione di piazza soggetta ai lavori, da entrambi i lati: da via Mazzini e da Porta Serio, girando attorno al cantiere senza ostacoli, indirizzati da appositi cartelli.

Nei primi giorni della prossima settimana si concluderanno i lavori di Padania Acque, mentre quelli di Ld-Reti (metano) e dell’Enel (scavi per la ZTL) sono già finiti. A quel punto non coesisteranno più cantieri diversi nell’area, elemento che in queste settimane è stato la principale causa dei disagi, ma imprescindibile, al fine di non ritardare la consegna finale. Peraltro, malgrado la coesistenza di lavori così complessi sui sottoservizi, non è mai stato interrotto nessun servizio di rete ai residenti in queste settimane.

 

LA CALENDARIZZAZIONE

 

La calendarizzazione dei lavori procede secondo cronoprogramma: 120 giorni di lavori sono compresi tra la consegna dei lavori in estate, leggermente ritardata dagli interventi sui sottoservizi che si sono rivelati imprevedibilmente più laboriosi, e la necessità di concludere prima dell’inverno. Se si fosse ritardato anche solo di poche settimane, come è stato prospettato da alcuni commentatori a mezzo stampa, il completamento della piazza sarebbe verosimilmente slittato a Natale, con ulteriore pregiudizio per le attività commerciali in loco.

Resta dunque confermata la consegna della piazza il 31 ottobre 2019, sempre fatto salvo il fattore variabile delle condizioni meteo.

 

PRESIDIO DEL CANTIERE

 

Il cantiere di piazza Garibaldi è e resterà costantemente presidiato dai responsabili dell’Ufficio Tecnico Comunale e ogni giorno la polizia locale monitora la situazione dei passaggi, aiuta i cittadini eventualmente in difficoltà ad orientarsi e fa attenzione che gli ingressi e le uscite del cantiere non siano attraversate da persone non autorizzate.

 

Siamo consapevoli che in queste prime settimane la concomitanza di tre distinti cantieri, inevitabile a meno di diluire ulteriormente i tempi dei lavori, ha generato disagio per i residenti, gli esercenti ed i cittadini”, commenta il sindaco, Stefania Bonaldi. “Ora la situazione dovrebbe gradualmente migliorare, quanto meno in ordine al passaggio e alla accessibilità agli esercizi; del resto, è evidente che un cantiere genera sempre un certo fastidio, ma anche che i lavori si devono fare per lo più in estate, quando il meteo è sicuro, le scuole sono chiuse e parecchi cittadini sono in ferie. Ciò che importa è che le lavorazioni proseguano secondo la tempistica prevista, la società appaltatrice è seria e molto professionale e ciò che sinora è stato realizzato già lascia intuire il pregio e il valore estetico del lavoro finito. Una piazza vivibile e fruibile, non più un parcheggio disordinato e caotico. Siamo fiduciosi e chiediamo ancora un poco di pazienza e di buona volontà a tutti, certi che il sacrificio sarà abbondantemente ricompensato quando la piazza sarà restituita ai cremaschi”.

 

(Visited 23 times, 1 visits today)