Pino Scotto incendierà Crema il 3 agosto al motoraduno di Beat Run

Pino Scotto incendierà Crema il 3 agosto al motoraduno di Beat Run

Sarà un agosto caldissimo per gli amanti del metal della Città Giocattolo. Il 3 agosto arriva, infatti, a Crema il mitico Pino Scotto. Il suo concerto si terrà all’interno del motoraduno di Beat Run. Arriva sulla scorta del nuovo disco, Vuoti di memoria, e di un tour che parte stasera come spalla dei Motorhead.

Un progetto ambizioso che contamina musica e cultura, in cui la canzone d’autore diventa rock ‘n’ roll e dove il rock che ha fatto storia diventa nuovamente attuale, i disco si compone di cinque cover e un brano inedito in italiano e cinque cover e un brano inedito in inglese. Un viaggio nella memoria, dove si incontrano testi importanti, scritti oltre mezzo secolo fa, e interpretati da artisti come Renato Rascel, Luigi Tenco, Franco Battiato, Ivan Graziani, Adriano Celentano, Elvis Presley, Muddy Waters, Gary Moore, Ted Nugent e i Motörhead.

“Durante il tour di Codici Kappaò, stavo già pensando al mio nuovo disco ma mi sono reso conto che sembrava tutto già sentito – racconta Pino Scotto – L’idea mi è arrivata una notte a Roma mentre guardavo un servizio sul fascismo. Una delle canzoni della colonna sonora del programma era proprio “È arrivata la bufera” di Renato Rascel, un brano che voleva sdrammatizzare la possibilità dell’entrata in guerra dell’Europa. Ho pensato quindi di recuperare dei testi importanti di cantautori e non, e dar loro una nuova veste. Da qui mi è tornata la voglia di lavorare all’album. La vedo come un’operazione discografica-culturale per dare la possibilità alle nuove generazioni di ascoltare e conoscere quelle canzoni che forse si sono un po’ perse”.

(Visited 110 times, 25 visits today)