L’apertura come da tradizione è fissata dopo le messe di mezzanotte del 24 dicembre. Torna tra poco più di 24 ore il presepe della civiltà contadina dai Sabbioni. Una manifestazione che da anni ha assunto un valore antropologico. Con le scolaresche che visitano gli oltre 3 mila metri quadrati del presepe per studiare l’evoluzione sociale del nord Italia.  Decine di situazioni tra cui: la stazione, il circo, la bottega del falegname, la drogheria, il mercato, le case dei contadini, li chiostro dei francescani, la chiesetta dei frati, Marcellino pane e vino, l’orfanotrofio e l’asilo, il telaio per la tessitura, l’organo, l’osteria, il ciabattino, il fabbro, il maniscalco, lo zingaro con l’orso, il sarto, la scuola elementare e la fonderia di campane e ovviamente le novità del 2012 che saranno svelate solo la notte dell’apertura.

Per visitare il sito dell’associazione che ne racconta la storia clicca QUI

(Visited 18 times, 7 visits today)
Share