Quel “Drago” (della politica cremasca) Manuel Draghetti torna, giustamente, sulla paradossale situazione in quel della Corte degli Archi a Crema

Quel “Drago” (della politica cremasca) Manuel Draghetti torna, giustamente, sulla paradossale situazione in quel della Corte degli Archi a Crema

Attorno alla metà del mese di febbraio 2019 segnalai questa importante barriera architettonica all’Assessore di riferimento. Un passaggio, quello presso Corte degli Archi a Crema (foto in allegato), dal quale non possono passare le carrozzine. Ad oggi, dopo quasi un anno e mezzo dalla segnalazione del M5S Cremasco, non è stato ancora compiuto nulla.

Nell’ambito dell’abbattimento delle barriere architettoniche in città, l’Assessore Bergamaschi aveva comunicato in sede consiliare, rispondendo ad una precisa interrogazione del M5S Cremasco, che il PEBA (Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche) sarebbe stato pronto per febbraio 2019. Ad oggi non è all’orizzonte e anche i lavori dell’Osservatorio, prodromici alla stesura del PEBA, vanno avanti con estrema lentezza. Avere un piano organico, completo, che possa offrire linee guida condivise, generali e non particolari, è l’obiettivo che ci si deve dare. Tuttavia, davanti ad una precisa e vistosa segnalazione come quella fatta circa un anno e mezzo fa riguardante Corte degli Archi, l’Amministrazione ha il dovere e l’obbligo morale di intervenire. La situazione è paradossale ed imbarazzante. Si è già perso troppo tempo: l’Amministrazione intervenga allontanando le due barriere!

 

Manuel Draghetti, consigliere comunale e portavoce del Movimento 5 Stelle a Crema

(Visited 61 times, 61 visits today)