Il consigliere comunale di Forza Italia Antonio Agazzi riporta alla discussione un tema di cui da un po’ non si parla. Scrive:

Alla realizzazione della ciclabile Madignano-Crema si iniziò a lavorare nel 2005: Sindaco del Comune limitrofo a Crema era Ferruccio Bellani. La questione venne ripresa dal Sindaco…di Madignano che Gli subentrò, Virginio Venturelli, il quale – intrattenuta una puntuale corrispondenza con il Comune di Crema (Sindaco era Bruno Bruttomesso) – procedette e realizzò, a fine 2011, il tratto di ciclopedonale insistente sul territorio di Sua competenza, quello appunto di Madignano. Ma a Crema, nel 2012, cambio’ Amministrazione: Sindaco fu eletta Stefania Bonaldi, che nominò Fabio Bergamaschi Assessore ai Lavori Pubblici: non se ne fece più nulla per cinque anni. Riconfermata la Bonaldi nel 2017, Bergamaschi riottiene la delega ai Lavoro Pubblici; presento un’interrogazione in Consiglio Comunale, chiedendo che Crema sani la propria inadempienza e completi il tratto di ciclopedonale mancante, quello sul territorio del Comune di Crema. Mi si risponde che altre ciclabili sono prioritarie; invano obietto che, a mio giudizio, un’incompiuta sarebbe la prima da ultimare. Dalle fotografie che mi sono dato la pena di andare a scattare oggi penso risulti chiaro il motivo: ho visto ciclisti arrivare da Madignano e passare dalla ciclopedonale alla…sede stradale, con tutti i rischi facilmente immaginabili, in prossimità per altro del rondò di Ca’ delle Mosche… Bonaldi e Bergamaschi ripensateci!

 

(Visited 34 times, 34 visits today)
Share