Romanengo, evviva il Grest che è sempre una BellaStoria

Romanengo, evviva il Grest che è sempre una BellaStoria

Anche quest’anno a Romanengo si sta svolgendo presso l’oratorio il GREST.

Come lo scorso anno la gestione è in capo all’amministrazione comunale che l’ha affidata alla Cooperativa Altana. Quest’ultima ha fornito pertanto un direttore e 2 educatori a supporto.

Il parroco invece si sta occupando della direzione spirituale.

L’edizione 2019 “BellaStoria” è accompagnata da alcune novità molto apprezzate dalle famiglie. Innanzitutto la durata, dove alle ormai consolidate 4 settimane ne è stata aggiunta una quinta (forma già sperimentata con successo al MiniGrest).

La seconda novità consiste invece nel servizio mensa, non più in capo al parroco ma gestito dalla stessa cooperativa che fornisce il servizio alle nostre scuole.

Anche quest’anno i numeri sono importanti, si contano infatti 143 iscritti e 50 animatori.

Per il secondo anno consecutivo i 50 ragazzi hanno affrontato un percorso formativo con il supporto di don Paolo Arienti (incaricato diocesano per la Pastorale giovanile).

L’amministrazione comunale tiene a ringraziare la Croce Verde Romanengo in particolare nella persona del presidente Walter Mezzadri, per aver offerto a tutti i partecipanti, bambini ed animatori, magliette e cappellini.

L’esperienza si concluderà il 12 luglio con consueta festa finale.

(Visited 34 times, 34 visits today)