Sabato 8 agosto alle 21.15 il primo spettacolo di “Sipario all’aperto” a Capergnanica. “Rosso di scena” propone la comicità di “Eleuterio e compagnia bella”

Sabato 8 agosto alle 21.15 il primo spettacolo di “Sipario all’aperto” a Capergnanica. “Rosso di scena” propone la comicità di “Eleuterio e compagnia bella”

Sipario aperto a Capergnanica diventa per questo mese di agosto “Sipario all’Aperto”, voluto dall’Amministrazione che ha portato a termine la realizzazione di un nuovo spazio scolastico, il Polo dell’Infanzia, che verrà inaugurato ad inizio settembre. Nel frattempo, con la direzione di Fausto Lazzari e il coordinamento dell’Associazione di teatro solidale Rosso di Scena, sabato 8 agosto ed i successivi 22 e 29, nel piccolo quanto pregevole anfiteatro inserito nella struttura, si terranno tre spettacoli, nel pieno rispetto delle normative covid19.

Alle ore 21.15 di sabato 8 agosto, ad inaugurare la rassegna ci sarà proprio l’Associazione “Rosso di Scena”, che è nata a Capergnanica nei mesi scorsi. Presenterà lo spettacolo dedicato alla comicità del Novecento dal titolo “Eleuterio e Compagnia bella”, diretto dallo stesso Lazzari con la collaborazione di Alessia Parolari.

Otto i quadri in programma, con un fil rouge rappresentato dal pittoresco bisticcio epistolare tra marito e moglie, Eleuterio e Sempre Tua, le famose voci radiofoniche di Rina Morelli e Paolo Stoppa, che andavano in onda la domenica mattina nel Gran Varietà degli anni Sessanta. Ad accompagnare gli attori, le musiche dal vivo alla tastiera e alla fisarmonica di Roby Nassini.

Segue un bel ricordo dei fratelli De Rege, Guido (detto Bebè) e Giorgio (detto Ciccio), che sono stati un duo comico popolare in Italia soprattutto negli anni Trenta. Nei loro spettacoli costituirono il tipico duo con il famoso tormentone di “Vieni avanti cretino!” Il loro repertorio venne ripreso tempo dopo dalla coppia Carlo Campanini e Walter Chiari. Per l’occasione i De Rege saranno interpretati da Alessandro Doldi e Antonio -Trinchera.

“Abbiamo anche pensato di inserire un omaggio ad una grande centenaria – ci dice il regista Fausto Lazzari – quella Franca Valeri, attrice, scrittrice e sceneggiatrice di teatro e di cinema, che proprio pochi giorni fa a spento le cento candeline. Famosa per i suoi monologhi al telefono, come quello della signorina snob o quello della mitica Cecioni, messi in scena magistralmente da Miriam Alblois”.

Non poteva mancare in questo breve viaggio nella storia della comicità, un momento dedicato al grande principe Antonio De Curtis, in arte Totò, che, prima di approdare al grande pubblico cinematografico, ha sviluppato le sue radici nell’avanspettacolo, scrivendo anche canzoni e poesie straordinarie, proprio come quella che proposta in questo spettacolo: “A livella”, interpretata dal trio Doldi, Trinchera e Pandini.

Come in tutti i veri spettacoli del Varietà, a spiegare la sequenza degli sketch, sarà sul palco insieme agli attori Sara Bettenzoli nel ruolo di presentatrice.

L’ingresso a questo nuovo spazio culturale cremasco è a offerta libera e si acceda dal Palazzo Robati, in via XI febbraio, 7 (Biblioteca comunale) a Capergnanica, e si avvale del patrocinio della Fondazione Cariplo. In caso di pioggia lo spettacolo si terrà presso il teatro parrocchiale don Bosco di Capergnanica.

 

Franca Valeri: attrice, scrittrice e sceneggiatrice di teatro e di cinema, nota per la sua lunga carriera di interprete caratterista in campo sia cinematografico sia teatrale. Famosa per i suoi monologhi al telefono. Franca Valeri è di Milano, anzi è Milano: nata nel 1920, compirà 100 anni il 4 agosto. A chi l’aveva dimenticata è riapparsa dicendo: cosa fai cretinetti, pensavi fossi morta? “Cretinetti” è la battuta cult de ‘Il Vedovo’, capolavoro di Dino Risi del 1959.

8 – La signorina snob (attore 1: Miriam)

 

 

10 Franca Valeri  La signora Cecioni (attore 1: Miriam)

(Visited 15 times, 15 visits today)