San Domenico, una serata a tutta Futura danzando Lucio Dalla

San Domenico, una serata a tutta Futura danzando Lucio Dalla

Con un uno spettacolo molto particolare Il Balletto di Roma ricorda giovedì 27 marzo presso il teatro San Domenico di Crema la figura di Lucio Dalla, presentando le sue canzoni con coreografie originali di Roberto Castello per la regia di Giampiero Solari. Per celebrare il poliedrico artista bolognese, la compagnia di danza del Balletto di Roma, una delle più prestigiose, rappresentante eccellente della migliore forma coreografica italiana e uno dei più innovativi slanci creativi contemporanei,ha pensato di vestire le canzoni del grande Dalla con il fascino della danza moderna. Il lavoro nasce da un incontro di idee ed emozioni, tra la nostalgia di un’amicizia profonda e la memoria di una voce resa eterna dal mondo.

In FUTURA convergono l’affetto degli amici di una volta e l’ammirazione degli estimatori di sempre di un artista dai guizzi geniali, del cantautore ironico e poeta, dell’improvvisatore eclettico e instancabile.A tutti noi rimangono le note, le parole, le tracce indelebili di un percorso irripetibile, unico, assolutamente senza eguali.

Le canzoni ci riporteranno ogni volta nuove suggestioni , nuove emozioni vibranti. E FUTURA con la danza trasformerà la rete di note e parole in un fantastico gioco di immagini e visioni antiche tradotte da scenari moderni in sensazione inedite. Che cosa raccontano le canzoni di Dalla? Raccontano la nostra vita, la nostra società, il nostro quotidiano desiderio di fuggire, o di restare, è lo stesso, e il nostro bisogno di poesia e musica per sognare. Questo ci racconta Lucio Dalla con le sue splendide creazioni e le regala a chi ricorderà per sempre la sua voce.

Eva Mai

(Visited 39 times, 12 visits today)