Scuola genitori, grande successo per il secondo appuntamento

Scuola genitori, grande successo per il secondo appuntamento

L’incontro di mercoledì sera – promosso e sostenuto dal Comune di Crema – sul tema “L’arte di organizzare l’educazione dei figli” tenuto dalla dott.ssa Laura Beltrami, formatrice CPP e counselor presso la sede di Crema dell’Università degli Studi di Milano è stato ancora un grande successo!

Vivere con serenità il rapporto genitori e figli è un argomento che sta a cuore a parecchi mamma e papà. La platea presente alla sede di Crema dell’Università degli Studi di Milano mercoledì sera lo ha ben dimostrato con l’affluenza numerosa e l’attenzione ai temi trattati. Questa è stata la volta de “L’arte di organizzare l’educazione dei figli” con la Dott.ssa Laura Beltrami formatrice CPP e counselor: quante volte come papà e mamme vi siete trovati insieme fermi a pensare “e adesso cosa facciamo?”. La Dottoressa Beltrami spiega con semplicità ed esempi pratici come per cercare, decidere, inventare una soluzione educativa per i figli di fronte alle prime difficoltà e incomprensioni, la strada principale sia quella di cercare di essere genitori ben organizzati, con un progetto educativo condiviso, vivere la dimensione relazionale affettiva, essere autorevoli e non autoritari, saper stare nei conflitti senza colpevolizzare e riuscendo a dare regole sostenibili: è una competenza da costruire giorno per giorno!.

La Dott.ssa alla platea fornisce quattro principi fondamentali. Uno. Gioco di squadra tra i genitori, la convergenza sull’educazione e sulle regole è indispensabile. Non basta che sia un genitore a volere una regola, altrimenti il figlio comprende la divergenza e non la rispetta. Due: che le regole siano tarate sull’età del figlio, ricordando che dagli 0 agli 11 anni i figli cercano l’attenzione di mamma e papà, mentre dall’adolescenza in poi vogliono sganciarsi dal controllo. Tre: la chiarezza delle regole consente ai figli di procedere in modo adeguato e di sapere cosa è possibile e cosa non lo è. E’ indispensabile avere una cornice di riferimento esplicito. Le regole chiare – negoziate con gli adolescenti e indicate con precisione ai piccoli – creano fiducia e stabilità. Quattro: serve distanza. I genitori non sono i migliori amici dei bambini ma gli educatori, “non serve fare tante e troppe prediche quanto fare buone scelte”. L’eccesso verbale è sofferto parecchio dai figli adolescenti. “bisogna cercare di parlare più DI LORO (tra genitori) che CON LORO” spiega la dottoressa.

Prossimo appuntamento con la Scuola Genitori, Giovedì 1 marzo 2018 sarà la volta de “Il ruolo educativo del padre” con Paolo Ragusa, responsabile formazione CPP e counselor. “Né autoritario, né amico: c’è un’altra possibilità”.

Giovedì 12 aprile 2018 “Mamma quanta ansia!” con Lorella Boccalini, counselor e formatrice CPP. “Come proteggere se stesse e i propri figli dall’eccesso di preoccupazione materna”

(Visited 35 times, 5 visits today)