Se sbagliare è umano, perseverare coi soliti format beh stavolta è Extraordinary

Se sbagliare è umano, perseverare coi soliti format beh stavolta è Extraordinary

Nei giorni scorsi, per carità un plauso alla buona volontà, per provare a correggere la rotta e inseguire, ma ormai il treno è passato ahimè, la scia dell’Expo, l’amministrazione comunale, facendo suo quel che si sostiene da tempo (cioè portare Crema verso l’Expo e non viceversa) ha rimesso in campo alcune iniziative, ma se la cornice è migliorata, ecco il quadro resta una pallida copia di iniziative che profumano di stantio.

Intanto, per fare un esempio, non si capisce perché per aumentare il pathos del Granducato del Tortello non si inserisca, nelle varie proposte per attrare turisti, la ghiotta opportunità di “Crema Città Europea per lo Sport 2016” (su questa lunghezza d’onda, per ora, annusata l’aria densa di … “risorse” sono sintonizzati i soliti noti, ndr).

Resta ancora un mistero il fatto che ad Eccellenze del calibro di Roberta Schira, Beppe Severgnini, Riccardo e Giacomo Ferri, Silvano Usini, Alessio Tacchinardi, Franco Bozzi, Anna Maini, Giovanni Bassi, Luca Bandirali, Delfina Piana, Umberto Cabini, Renato Ancorotti, Tommaso Carioni, Jader Bergamini (grandissimo artista a torto sottovalutato e ignorato da noi cremaschi) e altri ancora non venga chiesto di fare da Testimonial del Granducato, così come probabilmente il nome del progetto, vale a dire Extraordinary Crema suona leggermente provinciale e scontato.

Ma la cosa veramente misteriosa, soprattutto visto che sulla gastronomia e ristorazione si punta assai dalle nostre parti, sottovalutare la vicinanza geografica con la Franciacorta e le colline emiliane piacentine, zone queste ad alta vocazione vinicola e gettonatissime dal turismo internazionale. Si perché se insieme all’Expo, nel maggio scorso, chi anima il progetto “Extraordinary Crema” avesse gettato l’occhio, col cuore e non col portafoglio, sul Festival del Franciacorta e su alcune cantine emiliane, così per vedere l’effetto che fa, ecco magari avrebbe colto altre prospettive dense di eventualità.

(Visited 21 times, 5 visits today)