Sentinelle incazzate e ArciGay esultante, le contrapposizioni ideologiche cremasche

Sentinelle incazzate e ArciGay esultante, le contrapposizioni ideologiche cremasche

Sembra quasi una contrapposizione. E siccome a noi piacciono mettiamo le due cose assieme. Le Sentinelle in piedi sono ancora all’attacco. Dopo il divieto di usare piazza Duomo, per la manifestazione bancarelle sotto il Torrazzo e la conseguente sospensione della manifestazione non si sono date per vinte e hanno consegnato alla stampa una fotos cattata domenica alle 17.00 in cui piazza Duomo era… deserta.

“Avremmo voluto essere in piazza, assieme ad altre 99 città, per dire sì alla famiglia naturale, per sostenere i diritti dei più deboli per dire no ad ogni pratica che riconduce l’uomo ad una sorta di stato di schiavitù e per contrastare la diffusione dell’ideologia del gender. Avevamo chiesto di poter vegliare in piazza Duomo, ma a giudizio dell’amministrazione comunale la nostra presenza avrebbe disturbato il regolare svolgimento

 

Dall’altra poarte Arci Gay giosce per il risultato in Irlanda:

Il Referendum per l’estensione del diritto al matrimonio a tutti i cittadini, eterosessuali ed omosessuali, che si è tenuto in Irlanda con un travolgente successo dei Si, segna un momento storico nella battaglia per i diritti civili in Europa. Per la prima volta questo quesito è stato posto ai cittadini di una intera nazione tramite referendum popolare, con l’eccezionale risultato di uno straordinario e inatteso plebiscito, attorno al 60% a favore dei si, in un paese profondamente cattolico e nel quale fino a 20 anni fa l’omosessualità era un reato.

(Visited 129 times, 25 visits today)