Sergio Briganti, “Il calcio cambi”. Ma per ora in Lega Pro non cambia nulla

Sergio Briganti, “Il calcio cambi”. Ma per ora in Lega Pro non cambia nulla

Quindi nonostante il caos in Lega Pro, nonostante la telefonata di Lotito registrata, a suo insaputa, dal general manager dell’Ischia Pino Iodice, alla fine il ragioniere del Pallone resiste e conserva, (almeno per il momento), la sua poltrona, o meglio, la carica di patron di Lega Pro, categoria questa comunque più che mai spaccata, divisa, agitata e, dopo l’ormai famoso siparietto telefonico tra Iodice & Lotito, nel mirino della Procura federale.

La cosiddetta fronda anti Macalli, coordinata dalla coppia Ghirelli – Gravina promette tuttavia sempre battaglia: si annuncia un fine inverno da thriller? Lo scopriremo vivendo; nei giorni scorsi abbiamo scambiato due parole al telefono con Sergio Briganti, ex presidente del Pergocrema pre fallimento e, soprattutto, esponente esterno (in quanto al momento non fa calcio) del filone che contesta la gestione (della Lega) Mario Macalli.

Senta ma lei nonostante tutto ha ancora voglia di fare football?

Certamente, ma il sistema oggi esistente deve saltare urge un cambiamento.

Per il momento tutto è come prima.

Non ci fermeremo e i miei legali presto depositeranno denuncie ad hoc presso varie procure, compresa quella di Roma. Mi aspetto inoltre che si muovano pure la Federcalcio, il Coni e perché no il Governo.

Chi le ispira fiducia in questo football moderno?

Persone come Ghirelli, Abodi e Gravina meritano di essere seguite.

E Lotito?

Avete sentito o letto tutti il suo intercalare telefonico con Iodice, non ho altro da aggiungere. Ribadisco quanto ho detto prima bisogna cambiare gli interpreti da troppo tempo alla guida di un meccanismo football totalmente da rivedere. Pensare che una volta possedere più club professionistici era vietato, adesso c’è chi addirittura ne possiede più di due pretendendo, tra le altre cose, di dettare norme, atteggiamenti e richiami vari. Mah.

Senta ma lei veramente, dopo quanto è successo a Crema non si è stancato di questo mondo del pallone?

La mia pagina cremasca andrebbe totalmente rivista e riscritta. Io vivo per quello, ho raccolto, sto raccogliendo e raccoglierò carte in proposito. Il tutto assistito da esperti ed avvocati e sono convinto che un giorno si riscriverà il tutto e al potere arriveranno facce nuove.

(Visited 28 times, 9 visits today)