Sì con Emanuela Nichetti, Crema ha uno straordinario, appassionato, propositivo Assessore alla Cultura, Chapeau!

Sì con Emanuela Nichetti, Crema ha uno straordinario, appassionato, propositivo Assessore alla Cultura, Chapeau!

Allora, rispetto al recente passato, mah più o meno i soldi, ehm … il budget da destinare alla cultura non penso sia stato rivisto in crescita, no? Sono soprattutto particolari tipo passione, il conoscere corde giuste e persone, la voglia di fare, il mettersi in discussione esibendo faccia e cuore, il bazzicare canali giusti alla fine, che più (anche se insieme le due cose funzionerebbero meglio, no) degli euro, talvolta smuovono. Ergo, ragionando in tal senso, finalmente Crema, capitale del Granducato del Tortello è tornata ad avere un grande, pop (che parlare chiaro, diretto, aperto e schietto, offrendo proposte culturali altrettanto chiare e inclusive fa solo bene) assessore alla cultura grazie e con Emanuela Nichetti. Chapeau! Ah … da qualche tempo a questa parte inoltre il Centro Culturale Sant’Agostino, insomma il centro museale cittadino per intenderci, è ritornato a essere, al netto di quelle magnifiche opportunità che restano il Festival i Mondi di Carta e la rassegna I Manifesti, un centro vivo e frequentato. Ergo nuovamente applausi alla Nichetti con la speranza che la sua verve propositiva si mantenga travolgente.

La nomina di Emanuela Nichetti all’assessorato alla Cultura insegna infine come … nella composizione delle varie giunte comunali, premiare la competenza e il desiderio appassionato di proporre cose, nel medio – lungo periodo prevalga sulla classica, ormai anacronistica, viziata e tipicamente italica compensazione – spartizione partitica. Del resto la Politica per la gente con l’iniziale maiuscola è e sarà sempre premiante. Ciò detto grazie ad Emanuele Nichetti e a chi le ha permesso di lavorare per i cremaschi.

stefano mauri

(Visited 250 times, 250 visits today)