Sì è vero i soldi cinesi farebbero comodo al Crema e al Pergo

Sì è vero i soldi cinesi farebbero comodo al Crema e al Pergo

Allora il gemellaggio tra la capitale del Granducato del Tortello e la realtà cinese di Nanning prosegue a gonfie vele e a breve, secondo qualche voce bene informata, i rapporti commerciali e finanziari tra le due parti potrebbero tanto intensificarsi quanto, diversificarsi. Tra l’altro, dato che a soli 40 chilometri da Crema, vale a dire a Milano, ecco Inter e Milan, quindi il Calcio italico con le iniziali maiuscole, per sbarcare il lunario si sono affidate a … capitali orientali, (due anni fa invece a Pavia analogo esperimento fallì), beh pure sulle cremasche rive del fiume Serio, tanto alla Pergolettese, quanto alla truppa cremina presieduta, almeno fino al 31 maggio (che se poi diventa sindaco la presidenza potrebbe andare al dottor Eugenio Campari, a Beppe Corna fu Giò o ad altri, ndr) dal ragionier Chicco Zucchi, finanziamenti Made in China, qualora arrivassero sotto varie forme o modi (intendiamoci: ufficiali e formalizzati) non … guasterebbero. Che ne dite?

Tra l’altro a oggi, senza interventi esterni: forestieri o internazionali, l’orizzonte del football autoctono non può andare oltre un Campionato nazionale dilettanti. L’avvento ipotetico di finanziatori veri, degni di tale nome, seri e ambiziosi, certamente dunque a Cesare Fogliazza, Anna Maria Micheli, Massimiliano Marinelli e alla galassia cremasca dell’Asvicom cui l’Ac Crema 1908 fa riferimento, quantomeno male non farebbe e i (per carità rimane tutto un’ipotesi o forse l’ultimo alibi) colloqui informativi del caso non disturberebbero la tranquillità del Cremasco. No?

Aspettando il derby, scenario sempre più probabile (Pergo permettendo, mentre l’Ac Crema 1908 ha già vinto il campionato, ndr) e, soprattutto, attendo sviluppi, ammesso e non concesso arriveranno da Nanning e dintorni, buon calcio a tutti, fermo restando che, ribadendo il sussurro: il management cremino e quello canarino, se non l’hanno già ricevuta, a breve, condizionale d’obbligo (magari?) dovrebbero ricevere qualche telefonata internazionali. Solo visioni di un pirla visionario queste ipotesi? Lo scopriremo vivendo.

Stefano Mauri

 

(Visited 31 times, 7 visits today)