Sì nell’aria c’è profumo di derby, Mario Macalli: “Sei punti sicuri per il Pergo”

Sì nell’aria c’è profumo di derby, Mario Macalli: “Sei punti sicuri per il Pergo”

Con la Pergolettese che, dopo la pausa natalizia viaggia un pochino, per così dire ad … andamento lento e, beh l’Ac Crema 1908 che, al contrario sta dominando alla grande, il suo girone del torneo d’Eccellenza, raggruppamento rimasto pure, per giunta, senza grandi rivali, ecco il gran ritorno del derby tra Pergolettese e Crema, nella prossima stagione agonistica, praticamente è assicurato. Questo, salvo colpi di scena oggi, francamente improbabili. No?

Senza dubbio, il ritorno della stracittadina sulle cremasche rive del fiume Serio, va attribuito in particolare al patron cremino Enrico Zucchi, grandissimo tifoso nerobianco e lungimirante medico rianimatore della passione cremina in città. Sì perché non era facile, in tempi di crisi come questi, mettere mano al portafoglio per rilanciare un team calcistico dai suoi torpori. Inserendo invece il sodalizio che fu di Francesco Barbaglio (e tanti altri) nella vivace, viva, serena e propositiva galassia Asvicom, ecco Zucchi e i suoi collaboratori sono riusciti nello straordinario miracolo sportivo di arruolare pezzi da novanta del football dilettantistico, tra i quali, tanto per fare un solo nome e un esempio, Carmine Marrazzo. Ma Zucchi è attento anche al sociale e il recupero del centro giovanile San Luigi, trasformato in quartier generale del Crema e, grazie al lodevole progetto Soprability in un cuore pulsante inclusivo aperto veramente a tutti, in primis ai diversamente abili, non vedenti compresi, è il vero fiore all’occhiello del Rinascimento nerobianco. No?

Bentornato derby allora con la certezza che sarà una partitissima speciale per Zucchi (candidato sindaco festeggerà la contesa col Pergo e la vittoria alle amministrative cremasche contemporaneamente?), lui che ci crede da anni, per il suo vicepresidente, nonché ex dirigente gialloblù Beppe Corna e per Mario Macalli, opinionista televisivo, ex presidentissimo della Lega Pro e “cannibale” verace, vale a dire colui che, nei giorni scorsi, mettendo le mani avanti, a margine della presentazione del nuovo sponsor canarino (Pegaso Bowling Club) così ha fotografato la stracittadinissima: <Sarà come è sempre stato: sei punti assicurati per noi della Pergolettese>.

Ciò detto, applausi a Zucchi, al suo Crema e … sì alla Pergolettese con la certezza che tra quattro mesi, il deus ex machina Cesare Fogliazza, il presidente Massimiliano Marinelli e soci allestiranno una rosa in grado di lottare per tornare in Lega Pro per tutto il torneo. Scommettiamo?

Stefano Mauri

(Visited 73 times, 5 visits today)