Stefano Mauri intervista Donato da Orzi, “Crema non avere paura, apriti al mondo”

Stefano Mauri intervista Donato da Orzi, “Crema non avere paura, apriti al mondo”

Giornalaio fallito (nel senso che gestiva un’edicola ed è riuscito a fallire), perdigiorno, playboy da balera e da tastiera (usa i social esclusivamente per cuccare), puttaniere, opinionista da taverna (e beh, nella fattispecie non è il solo): tutto questo e tanto altro ancora è Donato da Orzi, strampalato personaggio col quale, garantendogli l’anonimato in fotografia, malvolentieri abbiamo scambiato quattro parole.

Senti ma questo locale dedito al Burlesque in Crema aprirà o no i battenti?

Qualcosa in merito quaglia e quaglierà, ma voi cremaschi non meritate nulla.

Perché?

Siete chiusi, eccessivamente dediti ai social coi quali ve la menate e raccontate e sì siete  … fermi da anni. Apritevi senza paure che siete, e per fortuna il settore tira, la Capitale della Cosmesi, non del trucco che tarocca. Capito?

Hai farneticato anche di un locale al posto dell’acquedotto?

E’ colpa mia se voi cremaschi da quelle parti volete continuare ad ospitare, in un’autentica bruttura che andrebbe eliminata, il mercato coperto? In tutto il mondo i mercati rionali sono all’aria aperta. Ma voi ve la tirate e vi distinguete anche in tal senso.

E dove le vorresti le bancarelle periodiche degli ambulanti?

Agli “Stalloni” altro posticino dimenticato che va recuperato. Oppure sotto i portici del quartiere Porta Nova e paraggi come suggeriva, tempo fa, il dottor Umberto Cabini. A proposito lui sarebbe un buon sindaco. E il centrodestra un anno fa ha perso il treno: avessero candidato lui, Giovinetti, Ancorotti, il “Pantera” Degnoni, Antonio Agazzi o Francesco Martelli oggi la Bonaldi avrebbe tanto tempo da dedicare alla corsa.

Correre fa bene…

Basta non esagerare che tra una gara e l’altra qualche evento serio dedicato al Tortello e alle degustazioni di vini potreste mettere in pista, no?

Come si sta nella tua Orzinuovi?

Siamo in decadimento, ma voi non state meglio. Da noi però le ragazze se la tirano meno delle cremasche.

Dai che tutto il mondo è paese…

Voi vi credete una città, ma siete un paesone per paesani.

Intanto nel Cremasco hanno girato un film da Oscar…

Filmone che non vi meritavate dato le polemiche che accompagnarono la chiusura momentanea di determinate strade per ospitare le riprese dell’opera di Guadagnino.

Visto che parli tanto e ti credi il più furbo candidati a sindaco tu?

Io al massimo mi candiderò a Orzi, voi dovreste puntare, per sbaragliare, su una mina vagante, un personaggio tipo Emanuele Mandelli, Alex Corlazzoli, Luca Bandirali, Manuel Draghetti pentastellato atipico, oppure uno di quei bravi ragazzi dell’associazione RinasciMenti.

Tra quattro anni chi diventerà il Borgo Mastro del Granducato del Tortello?

Il centrosinistra potrebbe schierare uno tra i seguenti papabili: Michele Gennuso, Jacopo Bassi e Fabio Bergamaschi. Gli altri? Il centrodestra ha il solito problema, vale a dire deve trovare un cosiddetto “Papa Laico”. I 5 Stelle? Faticheranno a sopravvivere a Di Maio.

La Lega Lombarda è in crescita?

La Lega è momentaneamente Salvini e il suo populismo fondato, ma eccessivo. Dipende da quanto durerà il “Salvinsimo”.

Chi vorresti come Premier tra Matteo Salvini o Luigi Di Maio?

Mah vedrei bene Barbara D’Urso straordinaria portavoce del popolo attuale italiano. E non sottovalutatela la meravigliosa Barbarella che chi guarda le sue trasmissioni vota esattamente come chi guarda la De Filippi e come noi del resto.

Tifi ancora per l’Orceana?

Tifo Brescia e Orceana che l’Orce c’è ancora, mentre il Pergocrema è diventato Pergolettese attraverso il Pizzighettone per poi perdere 3 derby su 3 col Crema.

Stefano Mauri

 

(Visited 311 times, 31 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *