Sus…surreale, giuro che la smetto

Sus…surreale, giuro che la smetto

Prego i lettori di avere un poco di pazienza e di mettersi nell’ordine d’idee che non stiamo scrivendo in italiano. Forse potremmo anche fare a meno di scriverne, ma la storiella ci sembra divertente.

Equivoca, avvisiamo i benpensanti.

Dunque.

Me, prema de fatela vèd ta ghe de fam vèd al to.

Me, ta foo véd un bel nient, chè ma par che sa véda.

Me, ga vedi dumà na banda rusa in su le gambe e un bel par de stivai.

Me, go anca na paleta en man, na bèla giaca negra e na capelassa col piferì d’argent davanti cal par na fiamela.

Cazzo sorelle, ma è un bel giovin carabiniere, ma non poteva dirlo subito!  Tutto regolare, siamo di turno.

Si, ma kesta l’è n’altra fabrica. Circolare, sventurate sorelle, circolare.

Beppe Cerutti

(Visited 20 times, 4 visits today)