Sussurbacco, il Costa d’Amalfi Furore Bianco Doc Fiorduva: orgasmico vino amalfitano

Sussurbacco, il Costa d’Amalfi Furore Bianco Doc Fiorduva: orgasmico vino amalfitano

Giulio Giordano detto King, il Paparazzo campanocremasco per Eccellenza, il re dei fotoreporter (adesso regale chicche di rara cronaca nera anche al sito InviatoQuotidiano, ndr), caldamente, consiglia questo vino, abbinamento eccezionalmente e veramente orgasmico, a una bella, ricca, ricchissima pasta allo scoglio. Ma pure col pesce alla brace non sfigura questo Bianco Doc da Oscar: degustare per credere. Di quale bottiglia stiamo parlando? Ma di un sublime Costa d’Amalfi Bianco Doc Fiorduva prodotto dall’azienda vitivinicola amalfitana Marisa Cuomo, vero e proprio capolavoro secondo l’immenso e compianto Maestro Gino Veronelli.

Ottenuto da uve Ripoli, Fenile e Ginestra, da vitigni coltivati in quella poetica, avvenente terra furoreggiante (merito del mare e del sole) che è la Costiera d’Amalfi, il Fiorduva è l’eccellente quinta essenza della bontà applicata al vino. Giallo paglierino con striature dorate è il colore, i profumi riportano all’albicocca, alla ginestra, alla frutta esotica, mentre il gusto conduce al puro godimento con sentori eleganti, minerali, freschi, consistenti, con un retrogusto caldo, lungo e spettacolare che ci accompagna verso i canditi e l’uva passa. Eccole le caratteristiche organolettiche del Fiorduva Gran Furore, Bianco meraviglioso che sì, indubbiamente è orgasmico.

Stefano Mauri

(Visited 46 times, 7 visits today)