Allora, senza dubbio lo Chardonnay è un vino dalle straordinarie caratteristiche organolettiche e sensoriali. In particolare poi questo vitigno, ecco, in Sicilia si esalta e si arricchisce ulteriormente di caratteristiche particolari, uniche, inimitabili e … densamente emozionanti.

Così, la bottiglia della settimana, vale a dire lo Chardonnay interpretato, visto, prodotto e, soprattutto, “coccolato” (che da quelle parti del trapanese, Sicilia Occidentale, si lavora con appassionato amore) dalla cantina Fina, ottenuto appunto da uve dell’omonimo vitigno, indubbiamente è un bianco a modo suo fantastico, perfettamente a suo agio, quindi esaltando … esaltandosi, di accompagnarsi a tartare di tonno o pesce spada, zuppa di pesce, piatti marini in generale e con formaggi di media stagionatura.

Il colore? Giallo paglierino intenso. I profumi? Invitanti, avvolgenti con sentori di vaniglia e frutta matura (cedro e albicocche sicule su tutti) che emergono in un crescendo tanto potente quanto gradevolmente seducente.

In bocca al gusto infine, lo Chardonnay Terre Siciliane Igp secondo Fina (www.cantinefina.it)… caldo, pieno, elegante, strutturato, persistente e convincente sì, sa incantare senza stancare.

E’ un’emozione sensualavvolgente totale (e totalizzante appagante) questo vino mediterraneo e orgogliosamente siciliano. Chapeau e … degustare per credere.

Stefano Mauri

(Visited 13 times, 13 visits today)
Share