Sussurvoti all’opposizione (e algli altri), tra spaccature e indecisioni

Sussurvoti all’opposizione (e algli altri), tra spaccature e indecisioni

Come da tradizione a fine anno Sussurrandom da i voti. Come da tradizione è un pezzo a 4 mani. Doppio voto per i nostri politici. Quello di Stefano e quelli di Emanuale. Stefano ci tiene a fare una premessa: “personalmente i voti ai politici li do perché fondamentalmente sono un cazzone cui piace giocare che chi lavora (politici compresi) può sbagliare e, non dimentichiamo che … i voti definitivi, beh alla fine li daranno esclusivamente i cittadini col … voto. No? Comunque ecco i voti di un pirla (io sottoscritto, scrivente)”. Come non essere d’accordo? I voti si danno per divertimento, ma anche per stimolare la discussione. Quindi per ogni paragrafo la prima scheda è di Stefano (SM) e la seconda di Emanuele (EM). Via…

  • Alberto Torazzi

SM senza voto: chi l’ha visto?

EM SV, dicono che nella Lega abbia ancora gran peso. Non ci sembra in realtà. Il chi l’ha visto di Stefano è del tutto condivisibile.

 

  • Antonio Agazzi

SM8: Mastino autentico dell’Opposizione.

EM6, sempre all’attacco. E va bene. Ma forse dopo quasi 5 anni di opposizione a ciclo continuo sarebbe ora di raccogliere i frutti. E invece sembra che Antonio boh. Non ne abbia più del tutto voglia.

 

  • Simone Beretta

SM6,5: sufficienza piena per l’esperienza, ma deve diminuire il numero delle conferenze stampa. Tante sono anacronistiche.

EM6, sempre bello polemico e pimpante anche lui. Anche se alla fine è stato una delle anime dell’anno tormentato per Forza Italia.

 

  • Laura Zanibelli

SM7: non è lì per caso.

EM7, competente, mai sopra le righe, una rompiballe preparata

  • Renato Ancorotti

SM7: impegnatissimo non ha mai fatto mancare il suo contributo essenziale alla causa.

EM4: battuto ancora come per le primarie del 2012, questa volta per il ruolo di coordinatore di FI. La madre di tutte le rotture del centro destra cremasco.

  • Di Feo, Boldi

SM5,5: devono battere maggiormente il territorio e Crema. Ok?

EM5: era tempo di cambare passo e raccogliere quello che il M5s sta raccogliendo a livello nazionale. Invece sono un po’ incolori.

Una menzione ai politici per il momento impegnati in altre faccende?

  • Gianmario Donida

SM5, coordinatore cittadino di Forza Italia è animato da buone intenzioni, ma il compito di unire il partito alla vigilia delle amministrative è tantissima roba.

EM7, alla fine quatto quatto si è imposto e sta muovendosi bene. Forse manca un po’ di peso.

  • Mauro Tenca

SM7, Ragazzo su cui puntare e da tenere d’occhio come i giovani della Lega Lombarda (Bressan e soci), basta non prendano esempio dai grandi convocando eccessive, troppe conferenze stampa dalle incerte finalità comunicative .

EM7, anche per me sopresa dell’anno, con Bressan (7). Due giovani su cui il centrodestra cremasco deve puntare.

 

  • I consiglieri regionali Carlo Malvezzi e Agostino Alloni

SM7: bravi e capaci i due poli opposti in regione.

EM6 -8, io do due voti divisi,. Presenti e bravi entrambe ma Agostino per Crema secondo me ha cercato di fare di più.

  • Gianni Rossoni

SM6,5: l’evergreen immortale della politica nostrana, il sindaco di Offanengo (e non solo) lo sa fare. Ora tornerà in Forza Italia.

EM7, silver fox è inaffondabile

  • Max Salini

SM7: il parlamentare europeo, in Europa si sta facendo notare e studia da Politico internazionalpopolare. A ottobre si è buttato anima e corpo sulla politica locale. Poi si è apparentemente defilato però. Perché?

EM6, appunto… per lo stesso motivo di Stefano do un voto più basso.

Enzo Bettinelli, Francesco Martelli (è in nomination per il centrodestra quale eventuale candidato sindaco), Maurizio Borghetti, Matteo Soccini, Cesare Giovinetti: esteti, educati, garbati, artisti, propositivi, appassionati sì questi cinque moschettieri in consiglio comunale o in giunta farebbero solo bene. E chissà che a volte non ritornino per davvero.

 

 

 

(Visited 27 times, 7 visits today)