Tre all’ora, tre autori cremaschi presentano il proprio libro in un’ora a Casale Cremasco il 5 giugno

Tre all’ora, tre autori cremaschi presentano il proprio libro in un’ora a Casale Cremasco il 5 giugno

Che noia le presentazioni dei libri. L’autore per tipo due ore ti racconta tutto di tutto e rischi pure di sapere troppo sull’opera e alla fine ti passa la voglia di leggerla. Ecco allora venite a Casale Cremasco domenica 5 giugno. Alle 17.30 nella Sala del consiglio comunale, o in piazza vedremo come è il tempo, si tiene una particolare manifestazione. Il titolo dice tutto: 3 all’ora. Tre presentazioni fast. Tre libri presentati in un’ora con intermezzo musicale.

Venti minuti a testa per presentare il proprio libro. Tre autori locali. Tre libri in se molto diversi. Eccoli. “Il Brasile d’Europa. Il calcio nella ex Jugoslavia tra utopia e fragilità” di Paolo Carelli. Cremasco, classe 1981, si occupa di ricerca e formazione sui media presso l’Università Cattolica di Milano e altre organizzazioni; scrive di calcio storico sul web magazine ‘Zona Cesarini’. Il libro racconta l’epopea di una squadra che è anche la storia del disfacimento di una nazione. La Jugoslavia. Una nazione che ha iniziato a sgretolarsi proprio su un campo di calcio.

A seguire il giovane Fabio Guerini presenterà “Record dell’ora – La storia, le imprese, i campioni”. Si parla ovviamente di ciclismo. Un bel volume di 287 pagine che vede ogni capitolo dedicato ad un recordman, tracciando la sua carriera ed i risvolti del suo personaggio. Storie epiche. Da Fausto Coppi a Bradley Wiggins passando per Eddy Merckx e Francesco Moser. Ventisei anni, una tesi di laurea sul ‘Processo alla tappa di Sergio Zavoli’, Guerini è uno dei collaboratori di Pianeta Giovani, e questa è la sua seconda pubblicazione dopo ‘La leggenda degli Eterni Secondi’ del 2015.

Per finire il più vecchio del trio. Emanuele Mandelli con il suo ultimo istant book. Qui si parla di storia locale. Il volume si intitola “Non navigammo più storia e battaglie del canale inesistente”. Attraverso gli articoli di giornale dell’epoca Mandelli ricostruisce la storia del mai realizzato canale navigabile Cremona Milano che negli anni ’90 avrebbe dovuto squassare il territorio cremasco ma che fu fermato da una inedita alleanza tra agricoltori, sindaci, politici e società civile. Classe 1971, nove libri di vario genere alle spalle, Mandelli è l’animatore di Sussurrandom, che assieme al comune di Casale Cremasco organizza l’aperitivo letterario.

Tra una presentazione e l’altra intermezzi musicali di Andrea Spinelli, voce e basso degli Overdreams. Il comune invece offrirà l’aperitivo ai presenti. Ingresso libero.

(Visited 23 times, 4 visits today)