Treno o metrò leggero diretto da Crema a Milano via Paullo? Progetto buono ma

Treno o metrò leggero diretto da Crema a Milano via Paullo? Progetto buono ma

L’ex ministro ai Trasporti e Infrastrutture Danilo Toninelli, settimana scorsa, intervistato da vari organi mediatici all’indomani della sua non conferma, suo malgrado, nel nuovo governo cosiddetto del Conte Bis o giallorosso, a modo suo ha per così dire e metaforicamente parlando . sganciato una bomba.
Sì Toninelli ha dichiarato di aver già richiesto a Rfi (Ferrovie dello Stato) uno studio di fattibilità, ehm pre fattibilità, già approvato dal Cipe, in merito alla costruzione di una linea ferroviaria, quindi non di un Metrò di superficie, in grado di collegare (via Paullo?) Crema, capitale del Granducato del Tortello, a Milano.
Quindi un primo significativo passo in avanti, sull’eventualità diretta di arrivare a Milano (a San Donato Milanese piuttosto che a Rogoredo o da un’altra parte) partendo direttamente da Crema, beh è stato fatto. E pur restando tanta, tantissima strada da compiere, che il “viaggione” da fare è lungo e tortuoso, ecco finalmente qualcosina si muove e smuove.
Dato merito e ciò che è di Toninelli, al frizzante Danilo, a questo punto sorgono tre quesiti: come reagirà Trenord, cioè la società che materialmente si occupa dei trasporti su rotaia in Lombardia? La seconda domanda va invece alla Regione Lombardia per capire se, l’assessore lombardo di riferimento affiancherà sinergicamente, o meno, il Ministero ai Trasporti e Infrastrutture sulla fattibilità di tale disegno. Dulcis in fundo al più presto forse bisognerebbe inserire questo orizzonte ambizioso in Crema 2020, vale a dire in quel vasto e lungimirante disegno che è la riqualificazione, cara all’assessore cremasco Fabio Bergamaschi, dell’area della stazione ferroviaria cittadina. Sì perché una bella e moderna stazione senza treni o con convogli vecchi, in ritardo costante o a mezzo servizio, mah servirebbe a poco. No?

Stefano Mauri

(Visited 99 times, 99 visits today)