Tutta nuova Santa Maria delle Grazie, la storia su Wikipedia

Tutta nuova Santa Maria delle Grazie, la storia su Wikipedia

Sono state tolte le impalcature al bel santuario di Santa Maria delle Grazie che torna nuova e splendente dopo un lungo restauro, che ha visto impegnata anche l’architetto cremasco, amica di Sussurrandom, Magda Franzoni.

Il santuario ha un ampia ed esaustiva pagina da lui dedicata su Wikipedia che vi segnaliamo per approfondirne la storia. Una pagina che si apre con il racconto delle origini del santuario:

Alle origini del culto non c’è un’apparizione mariana ma la devozione ad un’immagine votiva. Nei pressi dell’attuale chiesa, all’interno del Torrione del Miliato (dal convento degli Umiliati) era stata dipinta da tale Giovanni da Caravaggio nel corso del XV secolo un’immagine raffigurante una Madonna col Bambino. L’immagine fu protetta in seguito da una tettoia. munita di altare e, in seguito, di un portico con cancellata. Il luogo, tuttavia, risultava poco opportuno: i rischi di guerra obbligavano le autorità civili ad una continua manutenzione dell’apparato difensivo della città con rafforzamenti ed ammodernamenti, faccenda che metteva in pericolo l’esistenza dell’icona votiva. Gli esperti militari avvisarono più volte le autorità ecclesiastiche della possibilità di dover abbattere il portico per modificare il luogo ove sorgeva la sacra immagine. Alla fine del XVI secolo era stata demolita la vetusta chiesa dei santi Filippo e Giacomo annessa proprio al convento degli Umiliati (edificio che era stato abbandonato dopo che i frati si trasferirono in un nuovo complesso). L’area fu acquistata dal consorzio del Santissimo Sacramento e la costruzione di un nuovo edificio iniziò nel 1601. La chiesa fu terminata nel 1609 e nel 1613 l’affresco del torrione fu staccato e trasferito nel nuovo edificio.

Per leggere il resto clicca qui.

 

(Visited 33 times, 7 visits today)