Tutte le trasgressioni cremasche nascoste sulle rive del Canale Vacchelli

Tutte le trasgressioni cremasche nascoste sulle rive del Canale Vacchelli

C’è chi ama prendere il sole, c’è chi adora appartarsi (coppie regolari, clandestine e omosessuali), c’è chi lo usa per lo scambismo (di partner), c’è chi pratica il nudismo, c’è chi lo frequenta per sport (la sindachessa Stefania Bonaldi ogni tanto si concede una corsetta), c’è chi si dedica al fumo (e non sono solo sigarette), c’è chi si dedica al barbecue (e i vigili del fuoco, recentemente sono intervenuti per spegnere un incendio lungo le rive), c’è chi si ritrova per parlare d’affari di cuore o di …business, c’è chi legge in cerca d’ispirazione, c’è chi cerca frutta, chi passeggia col cane, c’è chi cerca emozioni, chi coltiva le sue trasgressioni o chi gira in bicicletta: questo e (tanto) altro ancora (da Spino d’Adda a Genivolta) sono d’estate, ma qualcuno non le disdegna neppure d’inverno, le rive del canale irriguo artificiale (mare, lago, location d’evasione o trasgressione dei cremaschi) Vacchelli.

Stefano Mauri

(Visited 159 times, 44 visits today)