Un altro lutto si abbatte sulla storia del Pergo. Chapeau allo staff tecnico …a Km 0 gialloblù, per la meritata salvezza.

Un altro lutto si abbatte sulla storia del Pergo. Chapeau allo staff tecnico …a Km 0 gialloblù, per la meritata salvezza.

Prima di omaggiare, doverosamente, lo staff tecnico a … Km 0 del Pergo, per la meritata salvezza in serie C, riportiamo ahinoi, l’ennesima brutta notizia, dal sito ufficiale uspergolettese.it, di questa paradossale annata calcistica, caratterizzata dalla pandemia e da tragedie.

Ciao Giuseppe…

Una triste notizia e’ arrivata nella mattinata di lunedì 6 luglio. Non ce l’ha fatta Giuseppe Rizza. L’ex difensore siracusano con un passato nel settore giovanile della Juventus e protagonista in Serie C con le maglie di Arezzo, Juve Stabia, Pergocrema e Nocerina è deceduto all’età di 33 anni dopo l’emorragia cerebrale che lo aveva colpito nei giorni scorsi.

Tra i protagonisti di quella formazione del campionato 2010/11, allenata da Agenore Maurizi, si e’ sempre fatto apprezzare, oltre che per le qualità’ tecniche, anche per il suo notevole temperamento agonistico.

L’U.S.Pergolettese, già provata, in questa triste stagione da gravi lutti (purtroppo il maledetto Covid-19 si è portato via il medico sociale Gentile e l’ex presidente Andrea Micheli, ndr) esprime le condoglianze ai suoi familiari.

Chapeau a Rizza, ricordato, tra gli altri, dai suoi ex colleghi bianconeri Chiellini e Buffon, nei giorni scorsi. E adesso, tornando all’apertura di questo scritto, una menzione, un omaggio … così perché è giusto farlo, senza dubbio, (per quanto riguarda la conquistata, sul campo, permanenza in serie C), beh è giusto darlo e rivolgerlo a gran voce allo staff tecnico (a km 0) gialloblù, organigramma composto da calciofili preparati quali il preparatore atletico Emerico Pellegrini (professore assai preparato e tra i migliori sulla piazza nel panorama calcistico italico), il suo collaboratore Paolo Lamera, il preparatore dei portieri Luca Dolera e gli allenatori Fiorenzo Albertini e Gianni Piacentini. Ebbene, tutti questi professionisti, senza dimenticare l’esonerato e tornato Contini, sì meritano la conferma.

(Visited 61 times, 61 visits today)