Un confratello scrive una commovente lettera a Padre Gigi, il missionario cremasco rapito lo scorso 17 settembre 201

Un confratello scrive una commovente lettera a Padre Gigi, il missionario cremasco rapito lo scorso 17 settembre 201

“Ciao padre Gigi, sono dieci mesi che ti aspettiamo, fiduciosi nella preghiera per la tua liberazione e di quella di altri ostaggi di cui non conosciamo il nome, sapendo che i tuoi rapitori sono pure loro tenuti in ostaggio dalla violenza organizzata e programmata per incutere terrore e farci credere che c’è un dio che li appoggia e che darà loro la ricompensa delle loro azioni”.

Inizia così la lettera che padre Vito Girotto, della Società per le Missioni Africane, ha scritto al confratello padre Luigi Maccalli, rapito dalla missione di Bomoanga lo scorso 17 settembre 2018.

Il resto del pezzo QUI

(Visited 26 times, 26 visits today)