Mail bombing degli animalisti a Palazzo Pignano contro gli animali nel presepe vivente

Mail bombing degli animalisti a Palazzo Pignano contro gli animali nel presepe vivente

Animalisti cremschi all’attacco per i presepe viventi. Questa la lettera scritta all’amministrazione di Palazzo Pignano per protestare, e che invitano tutti gli animalisti a copiare e mandare in forma di mail bombing.

 

Alla giunta del comune di Palazzo Pignano,

Anche quest’anno la storia si ripete e soltanto in una locazione diversa ma nuovamente nel vostro comune è stato allestito un Presepio Vivente a lato di una strada con forte passaggio di automobili e mezzi di ogni tipo, al freddo e gelo giorno e notte con solo una modesta copertura a proteggerli da eventuali intemperie climatiche.

Con la presente sono a esternare tutto il mio sdegno per il modo in cui sono trattati gli animali, e’ davvero INACCETTABILE, medievale e privo del minimo rispetto della vita, VERGOGNOSO e indecente !!

Asini, capre, pecore, montoni , cammelli, oche , anatre,galline,conigli abbandonati in piccoli recinti, privi di un riparo, tenuti al freddo PER UN INTERO MESE !!!!

L’ambiente in cui sono tenuti tali animali e’ INADATTO, ma sopratutto DISUMANO !!
Tutte queste creature sono sottoposte ad uno stress tremendo, alla merce’ di rumori assurdi, disturbati dalle tante persone che non perdono occasione per urlare, toccarli, fotografarli e spaventarli in ogni modo .

Ogni esser vivente ha il DIRITTO ad essere trattato con rispetto e di vivere degnamente : detenendo questi poveri animali in modo cosi’ osceno, non sono si ledono i fondamentali diritti animali sanciti da diverse leggi, ma anche i diritti morali che ogni essere umano doverebbe avere nei confronti di esseri viventi indifesi !

Come dice la legge italiana ( e come dovrebbe essere a coscienza di ogni persona ), ogni animale deve essere detenuto in maniera adeguata, in modo da non provocare stress e malessere : e’ INDUBBIO che tutti questi esseri tenuti in piccoli spazi, senza riparo, esposti agli agenti esterni, al freddo, allo stress dei turisti e quindi in condizione non adatta alla tranquillità, sono indubbiamente tenuti in condizioni INCOMPATIBILI con la loro natura, e questo, appunto, e’ contro la legge in tutela del benessere animale.

Chiedo quindi che gli animali vengano RIMOSSI da tale situazione incompatibile con la loro natura o comunque non in direttiva con le leggi per la tutela del benessere animale e che vengano alloggiati in luoghi più idonei, muniti di apposito riparo, confortevoli, con una lettiera pulita e adatta alle esigenze di ogni singola specie, con cibo ed acqua disponibili .

Sara’ mia premura informare le autorità preposte per il controllo sia dei permessi necessari all’allestimento del presepe che al controllo del benessere animale, della situazione vergognosa in cui versano questi poveri esseri viventi, cosi che non ci sia alcun dubbio riguardo l’illegalità della situazione.

Certo di un vostro riscontro positivo in merito, resto in attesa di un vostro cenno di risposta e auguro buona giornata. .

(Visited 85 times, 26 visits today)