Unioni Civili, fa discutere il registro in bianco del comune di Crema e Bordo prova la difesa

Unioni Civili, fa discutere il registro in bianco del comune di Crema e Bordo prova la difesa

E le Unioni Civili? Mentre se ne discute a livello nazionale, oggi il tema è in apertura di parecchia stampa nazionale, il tema fa discutere anche a livello locale. Nei giorni scorsi La Provincia lanciava una provocazione. Sei mesi dopo l’istituzione del registro delle unioni civili a Crema nessuno si è iscritto. La cosa viene ripresa oggi da Il Giorno, che dice che l’iscrizione è una. Insomma una o zero di certo pare che il Registro non sia stato filato di pezzo dai cremaschi. Forse perché finché non ci sarò una legge nazionale seria, in questo siamo uno dei paesi europei più arretrati, l’iscrizione al registro locale sembra poco più che una medaglietta.

A difesa del registro, che è stato spinto soprattutto a Crema dal suo partito, si schiera l’onorevole Franco Bordo che dice che iscriversi al registro:

è la possibilità, per le coppie, di far registrare la propria convivenza. E la scelta del Comune di Crema, insieme a quella di tante altre città, è senz’altro servita a far crescere l’attenzione in merito a un grave vuoto legislativo, il riconoscimento delle unioni civili,

Quindi di fatto dice la stessa cosa che dico io. L’iscrizione è solo una medaglietta. Un contributo alla discussione ma a livello pratico serve a poco, o nulla. Bordo ci ricorda come è la situazione in Europa:

Nell’Unione Europea sono 14 i Paesi che hanno legiferato per riconoscere il matrimonio per le coppie gay: parlo dell’area scandinava, della penisola iberica e dei nostri dirimpettai francesi. Le unioni civili sono riconosciute a livello nazionale in Svizzera, Austria, Germania, Ungheria, Croazia, Grecia. Inutile dire che l’unico Stato fondatore dell’Unione Europea a essere indietro sulla questione è proprio l’Italia.

Siamo nella settimana in cui anche don Emilio Lingiardi ha detto la sua, finendo sui media di mezza Italia. Le unioni civili sono un tema che va di certo affrontato e risolto. Ma non di certo con un registro locale che lascia il tempo che trova.

Bruno Mattei

(Visited 28 times, 4 visits today)