Vanno a vedere la mostra e vengono rinchiuse nella torre di Offanengo

Vanno a vedere la mostra e vengono rinchiuse nella torre di Offanengo

Chiuse nella torre, manco fossero principesse medievali di quelle da andare a salvare in stile Super Mario Bros. E’ successo ieri in quel di Offanengo a tre amiche cremasche che sono andate a visitare la mostra di Giangi Pezzotti, che si tiene fino al 12 settembre all’interno della Torre Campanaria, in piazza Patrini, che è sede della Pro Loco del paese.

Ma come è successo? Ce lo spiega al telefono una di loro, assai divertita,

“Ma nulla, guarda i quadri e guarda Offanengo dall’alto non ci siamo accorte che erano passate le 19, orario di chiusura della mostra. Siccome eravamo ai piani superiori a guardare il bel panorama il custode non si è accorto che eravamo dentro e ha chiuso tutto e se ne è andato”.

E poi?

“Poi quando siamo scese e abbiamo trovato chiuso abbiamo chiamato aiuto, senza essere spaventate neh, finchè un passante ci ha visto. Sul manifesto appeso fuori c’erano i numeri di telefono degli organizzatori. Una chiamata ed eravamo libere, alla faccia di mio marito che avevo avvertito nel frattempo e pregustava una serata solitaria”,

chiude scherzando la nostra amica.

Ah per inciso le foto che corredano il pezzo ce le hanno fatte loro mentre attendevano di essere liberate, quando si dice l’efficienza.

Per chi fosse interessato la mostra Ascesi, inserita nel programma del Settembre offaneghese, si tiene fino al 12 settembre. Pittore, incisore e musicista Giangi Pezzotti nasce a Crema nel 1963. Diplomato al Liceo Artistico Haieckdi Milano, frequenta dal 1983 l’Accademia Carrara di Bergamo e successivamente l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano.

Emanuele Mandelli

(Visited 39 times, 9 visits today)