Shandon @ Il Paniere, questi anni ’90

Shandon @ Il Paniere, questi anni ’90

Olly Riva ha fatto pace con se stesso, con gli Shandon e col passato del rock alternativo italiano. La serata del Paniere di venerdì 9 lo mette abbondantemente in evidenza. Il circolo di via IV Novembre continua nella sua programmazione di gran qualità (i prossimi eventi di livello nazionale Bandabardò e Perturbazione) e porta a Crema una delle band seminali dello skacore italiano di fine anni ’90. Un gran concerto nulla da dire. Con un ottima presenza di pubblico. Lo sintetizziamo nel video della canzone Eptadone, cover degli Skiantos, una delle cover contnute nel EP Brandelli d’Italia, prodotto dal gruppo milanese dopo il disco del ritorno sulle scene dopo 12 anni. Una delle cover proposte durante la serata che mettono in chiaro quali siano le radici nobili della band: Casino Royale, Senzbenza e Kina tra gli altri.

Una considerazione, perfetta, la fa Cristiano Loca Locatelli, storico musicista cremasco (in quegli anni animava la scena con i suoi South Punk e adesso con i Cartoni Agitati) che dice una cosa tipo: “per ricreare del tutto l’atmosfera degli anni ’90 mancano per terra 4 spanne di sudore e birra”, bravo, sottoscrivo e gli frego una foto che mi sono dimenticato di farle per fare i video.

Inutile dilungarsi sul concerto. Un paio di notazioni. La band è amata anche da chi in quegli anni non c’era. Per esempio dal nostro amico Jacopo Bassi, uno dei politici meno ingessati e formali di Crema, che è pure felice di trovarsi il furgone degli Shandon sotto casa, lo scrive su Facebook e si prende del vecchio dal birroteco Mineri.

Seconda notazione anche sta volta quelli del Paniere non hanno comprato le arance. Niente la prossima volta me la porto da casa.

Emanuele Mandelli

(Visited 29 times, 3 visits today)