A cozzare, la multa e la beffa per il saldo anticipato

A cozzare, la multa e la beffa per il saldo anticipato

FARSI DEGLI AMICI; GRATIS

Domenica 30 aprile, la Provincia fin che c’è, in apertura della cronaca di Crema:

-Commercio Saldi anticipati, negoziante multato-

E fin qui, basterebbe scrivere che è successo: un commerciante mette in vetrina il cartello “saldi”, che in questa stagione è vietato; non vietati invece i sinonimi, come l’inglese “sales”. E’ una notiziola, ma in un giornale di paese ci sta. La Provincia fin che c’è preferisce arricchirla, la notiziola; ecco come:

“Oltre alla multa, la beffa. In sostanza, una riduzione sul prezzo degli articoli venduti, in questo periodo è possibile, basta che non la si chiami “saldi”. Bastava essere un po’ più furbi. Oppure conoscere l’inglese”.

Insomma, il negoziante non è furbo e non conosce nemmeno le cento parole inglesi che conosciamo tutti; a Crema, la Provincia fin che c’è non la compra quasi nessuno, con queste azioni promozionali, gratis, qualche lettore in più magari lo si trova…..

Flaminio Cozzaglio

(Visited 87 times, 7 visits today)