A.RI.BI. Crèma ‘n Bici, sabato in piazza Duono per sensibilizzare i cremaschi

A.RI.BI. Crèma ‘n Bici, sabato in piazza Duono per sensibilizzare i cremaschi

Nel giugno 2023 “A.RI.BI. – Crèma ‘n Bici” si è presentata ai cittadini di Crema.

Nel settembre dello stesso anno eravamo in piazza con la richiesta, rivolta a tutti i cittadini di Crema, di segnalarci le eventuali anomalie e criticità, legate alla mobilità sostenibile della nostra città.

 

SABATO 22 GIUGNO 2024

dalle ore 10 alle ore 18

saremo di nuovo in

PIAZZA DUOMO

per far conoscere, a tutta la città, la nostra valutazione in merito al

LIVELLO DI CICLABILITÀ DELLA CITTÀ DI CREMA

 

La nostra valutazione ha come finalità principale quella di fornire, al Comune di Crema, una serie di indicazioni per stimolare, il Comune stesso, a migliorare ovvero perfezionare il suo LIVELLO DI CICLABILITÀ.

 

Al fine di effettuare una valutazione obiettiva e completa, abbiamo ritenuto opportuno richiedere, al Comune di Crema, in uno specifico incontro avuto, nel maggio scorso, con l’Assessore alla Mobilità, Franco BORDO, una serie di dati e documenti, in modo da poter prendere in considerazione e valutare anche i seguenti aspetti:

  • lo STORICO DEGLI INCIDENTI STRADALI, nello specifico degli incidenti che hanno coinvolto i ciclisti e i pedoni, nonché il loro livello di gravità, negli ultimi cinque anni;
  • il numero, per i relativi anni, di SANZIONI PER DIVIETO DI SOSTA in rapporto ai veicoli circolanti;
  • il numero, per i relativi anni, di SANZIONI PER INFRAZIONE DEI LIMITI DI VELOCITÀ;
  • il TIPO DI UTILIZZO, da parte del Comune stesso, DEL DENARO RACCOLTO ATTRAVERSO LE SANZIONI, per comportamenti non conformi al Codice della Strada (CdS);
  • la QUANTITÀ E QUALITÀ DELL’ATTIVITÀ RELATIVE ALL’EDUCAZIONE STRADALE erogata dal Corpo della Polizia Locale del Comune stesso o, eventualmente, attraverso il coinvolgimento e la collaborazione delle varie associazioni dei ciclisti presenti sul territorio;
  • il livello e la modalità del COINVOLGIMENTO DEI CITTADINI E DELLE ASSOCIAZIONI NELL’ELABORAZIONE E NELLO SVILUPPO DEL PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile);
  • il NUMERO e l’UBICAZIONE delle ZONE 30 nella città;
  • il livello di REALIZZAZIONE E IMPLEMENTAZIONE delle STRADE SCOLASTICHE;
  • il livello di INCLUSIVITÀ DELLA RETE DELLE PISTE CICLABILI CITTADINE;
  • ecc..

 

Pur in assenza dei documenti e dei dati richiesti al Comune, attraverso le nostre rilevazioni e le puntuali segnalazioni dei cittadini di Crema, è emersa:

  1. l’evidente CRITICITÀ DELLE INFRASTRUTTURE RELATIVE ALLA CICLABILITÀ (scarsa manutenzione della rete ciclabile; segnaletica “farlocca” ovvero non sempre coerente con le caratteristiche delle infrastrutture stesse e con quanto stabilito dal CdS; basso livello di inclusività della rete delle piste ciclabili cittadine dovuto alla presenza di archetti che impediscono il transito di alcune tipologie di velocipedi quali cargo bike, mezzi per disabili, ecc.; strade che mettono a rischio l’incolumità dei pedoni, costringendoli a camminare sulla carreggiata dei veicoli a motore, tra le quali, Via Samarani, Via Antonio Magri, Via Martiri di Belfiore, ecc.);
  2. il BASSO LIVELLO DI COORDINAMENTO TRA LE VARIE STRUTTURE COMUNALI DEPUTATE ALLA PROGETTUALITÀ E ALLA OPERATIVITÀ IN MATERIA DI VIABILITÀ E MOBILITÀ CICLISTICA (la divisione, a livello assessorile, delle competenze, relative a VIABILITÀ e MOBILITÀ, non facilita, in generale, l’effettuazione di un’accurata pianificazione della rete ciclabile e di adeguati interventi relativi alla mobilità sostenibile ovvero alla puntuale risoluzione delle criticità segnalate, dai cittadini, al Comune stesso);
  3. una CARENTE E NON SEMPRE AGGIORNATA COMUNICAZIONE, IN AMBITO ISTITUZIONALE, RELATIVA ALLA MOBILITÀ SOSTENIBILE, sia per quanto riguarda i percorsi ciclabili cittadini, sia per quelli legati al fenomeno del cicloturismo (mappe della rete ciclabile non sempre aggiornate e comunicazioni relative alle infrastrutture e ai servizi disponibili non sempre allineate con la situazione reale).

 

Pertanto, in sintesi, la nostra valutazione, corrisponde a un giudizio di:

BASSO LIVELLO DI CICLABILITÀ DELLA CITTÀ DI CREMA

 

SABATO 22 GIUGNO, PER TUTTI COLORO CHE FOSSERO INTERESSATI, PRESSO IL NOSTRO GAZEBO, SARÀ POSSIBILE CONSULTARE TUTTA LA DOCUMENTAZIONE RELATIVA ALLA METODOLOGIA SEGUITA E AI VARI CRITERI UTILIZZATI, AI FINI DELL’ELABORAZIONE DELLA NOSTRA VALUTAZIONE SULLA CICLABILITÀ DI CREMA.

(Visited 12 times, 12 visits today)